16 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Maggio 2021 alle 15:41:06

Cronaca

​Nascondeva in un capannone armi e parti di auto rubate

L'uomo è stato arrestato e condotto in carcere


In un capannone nascondeva un arsenale e parti di autovetture di dubbia provenienza, arrestato un 48enne.

I Carabinieri della Stazione di Laterza, con la collaborazione dei colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castellaneta, hanno tratto in arresto un 48enne del posto, ritenuto responsabile dei reati di riciclaggio e detenzione illegale di armi clandestine ed alterate.

I Carabinieri si sono recati presso un capannone in agro di Laterza di proprietà dell’uomo dove, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto, ben occultati in anfratti ed in alcuni armadietti, un vero e proprio arsenale costituito da armi clandestine, modificate, munizionamento e polvere da sparo.

In particolare il 48enne veniva trovato in possesso di :

-un fucile da caccia marca Safety Action Bayard Gun matricola 42589 detenuto illegalmente;

-due pistole giocattolo modificate e idonee allo sparo, di cui una con caricatore inserito contenente 3 cartucce cal. 9×21;

-un moschetto ed una canna di fucile prive di matricola;

-circa 700 bossoli, 630 proiettili ed ogive di vario calibro, mezzo chilo di polvere da sparo, inneschi per cartucce e strumenti atti al confezionamento delle stesse ed alla modifica delle armi.

Rinvenute anche parti di autovetture riconducibili ad almeno tre diversi veicoli, verosimilmente di provenienza illecita, sui quali sono in corso accertamenti.

Le armi saranno inviate al R.I.S. di Roma, per essere sottoposte ad accertamenti, balistici, dattiloscopici e biologici, finalizzati a verificare l’eventuale loro utilizzo in fatti criminosi.

L’uomo è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche