14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Maggio 2021 alle 18:30:05

Cronaca

​Vigili aggrediti dal giovane a torso nudo, solidarietà di sindaco e assessore Cataldino​

La vicenda di via Battisti


Un litigio in strada poi l’aggressione alla Polizia
Locale: protagonista un giovane a torso nudo. E’ stato denunciato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.
È accaduto nel pomeriggio di ieri in via Cesare Battisti.

La scena
è stata ripresa e mandata sui social. Il giovane si è scagliato
contro i vigli urbani intervenuti per sedare una lite. Gli agenti hanno
tentato di bloccare il giovane che è riuscito a fuggire. Le ricerche effettuate dai vigili urbani hanno consentito di ritracciarlo
poche ore dopo ed è scattata la denuncia in stato di libertà.
Il sindaco Rinaldo Melucci si è recato stamattina al Comando
della Polizia Locale ad incontrare i vigili coinvolti nello sconcertante episodio accaduto in via Battisti.

Il primo cittadino si è
complimentato per il sangue freddo e per l’impegno dimostrato
nonostante la poca esperienza.
«Di quei cinque vigili – spiega infatti l’assessore Gianni Cataldino – quattro sono neoassunti, chi da un mese chi da due. Per
questo sono ancora in fase di istruzione e non potevano essere
dotati né di spray al peperoncino né di manette. Trovo pertanto
davvero ingenerosi i commenti letti sui social nei confronti di
questi ragazzi. Se avessero utilizzato la forza, sono sicuro che
sui social quegli stessi ragazzi sarebbero finiti sotto accusa.
I nostri vigili sono addestrati e preparati e sono per strada a
tutelare i cittadini, anche se spesso subiscono atteggiamenti
aggressivi, come è accaduto alcune sere fa ad una vigilessa
dopo aver multato un automobilista. C’è un solo problema:
sono pochi. Ma stiamo finalmente assumendo nuove unità: ora
ne arriveranno altre dieci, di cui otto a tempi indeterminato e
grazie ad una opportunità normativa presto saremo in grado di
fare altre assunzioni per tre anni”.
Solidarietà ai vigili espressa su facebook dal sottosegretario al
Ministero dell’Economia e Finanza, Massimo Bitonci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche