27 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Gennaio 2021 alle 06:56:09

Cronaca

​Dieci detenuti ora sono muratori​

Collaborazione Formedil Cpt-Carcere


L’alleanza fra Formedil Cpt Taranto e
la direzione della casa circondariale di Taranto ha prodotto buoni risultati: dieci detenuti hanno conseguito la
qualifica di muratore grazie ad un progetto finanziato
dalla Regione Puglia e gestito dall’ente di formazione
di via Sorcinelli.

I corsisti, dieci in tutto, dopo aver appreso le tecniche
di base delle varie lavorazioni, si sono messi all’opera
per realizzare piccoli ma significativi lavori di manutenzione all’interno dello stesso dell’edificio penitenziario: dalla tinteggiatura delle pareti alla ripavimentazione dei bagni, dalla sistemazione delle scale alla
realizzazione di strutture in cartongesso.

L’attività di formazione è durata circa un anno.
L’assessore regionale alla Formazione e al Lavoro Sebastiano Leo ha esaltato il gioco di squadra ringraziando la direttrice della casa circondariale Stefania Baldassarri: “Senza la convinta adesione di tutti i soggetti
coinvolti non sarebbe stato possibile raggiungere gli
obiettivi prefissati. È giusto – ha aggiunto l’esponente
della giunta regionale pugliese – che anche chi ha sbagliato possa avere una seconda opportunità. Il nostro
compito, certamente ambizioso, è favorire il reinserimento sociale di chi sta scontando la pena. Non a caso
il nostro è un progetto sperimentale unico in Italia e di questo siamo particolarmente fieri”.

Per la direttrice della casa circondariale Stefania Baldassarri, “i risultati raggiunti sono stati significativi.
Non è infatti semplice organizzare corsi di formazione all’interno di strutture che per ovvie ragioni devono garantire la massima sicurezza. Sono soddisfatta e
auspico una sempre maggiore collaborazione con tutti
coloro che, a partire dalle istituzioni, si rapportano con
la nostra istituzione”.
Una sollecitazione che non è caduta nel vuoto ma è
stata subito colta da Anna Lo Bosco, coordinatrice
della Formazione professionale della Regione Puglia:
“Faremo a breve una riunione – ha detto – per ascoltare anche il parere dei diretti interessati e cioè dei detenuti che in tutta la Puglia stanno partecipando a questi
corsi. La nostra finalità è dare continuità al progetto e
creare opportunità di lavoro per queste persone”.
Apprezzamento per l’iniziativa anche da Massimiliano Motolese, assessore al Comune di Taranto con delega ai Lavori pubblici e al Patrimonio.
Da Fabio De Bartolomeo, presidente del Formedil Cpt
Taranto, un ringraziamento a tutto il personale coinvolto nel corso, dai docenti ai tutor, ai referenti dei diversi partner dell’iniziativa: “siamo onorati – ha sottolineato – di avere offerto il nostro contributo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche