10 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 10 Maggio 2021 alle 15:20:57

Cronaca

Turismo, ​patto tra Authority e Puglia Promozione​

Accordo per potenziare i servizi di accoglienza

Autorità portuale Taranto
Autorità portuale Taranto

Siglato nella sede dell’Autorità di Sistema por­tuale dello Ionio a Taranto un accordo fra Autorità portuale e Agenzia regionale Pugliapromozione. A firmare l’accordo Matteo Minchillo, direttore generale di Pugliapromozione e Sergio Prete, pre­sidente Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio. Erano presenti anche il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci; l’assessore regionale all’Industria turistica e Culturale Loredana Capone; il consigliere comu­nale e provinciale Gianni Azzaro.

«L’accordo siglato con Pugliapromozione per una programmazione più strutturata dell’accoglienza nel porto di Taranto, rappresenta un altro passo importante per lo sviluppo del mercato crocieristico in Puglia – ha commentato l’assessore all’Industria turistica e Culturale della Regione Puglia – È un accordo molto importante che rientra negli interventi previsti dal Piano strategico del turismo Puglia 365 a sostegno del potenziamento del sistema dell’accoglienza turistica pres­so i principali gate di accesso al territorio, quali porti e aeroporti. I cosiddetti “non luoghi” deputati al transito di passeggeri, di fatto intercettano i principali flussi turistici e rappresentano la prima tappa di un itinerario all’interno del territorio regionale. È molto importante quindi che siano accoglienti, in grado di fornire tutte le informazioni e che facciano sentire i viaggiatori già in Puglia. Così come ab­biamo già fatto per l’Aeroporto di Bari e Brindisi e il porto di Bari, anche il porto di Taranto accoglierà i passeggeri in arrivo con le immagini e le informazioni utili in modo da invogliarli a visitare la Puglia».

Con l’accordo, che ha la validità di tre anni, l’AdSP del Mar Ionio e l’Agenzia Regionale del Turismo Pugliapromozione concordano di porre in essere un’azione congiunta di accoglienza turistica e gestio­ne dei flussi di passeggeri/viaggiatori/tu­risti, nel porto di Taranto, per promuovere e valorizzare la Puglia come destinazione turistica e meta di viaggio in conformità alle rispettive mission istituzionali. In particolare, nello scalo portuale di Taranto viene potenziata e qualificata l’accoglien­za dei viaggiatori in transito al fine di migliorarne la soddisfazione e il benessere presso i luoghi di sosta portuali; diffusa l’immagine coordinata della Puglia, del suo straordinario patrimonio culturale e delle sue bellezze e promosso l’incontro fra il sistema di offerta regionale e i me­diatori dei flussi nazionali e internazionali del turismo, anche attraverso l’organiz­zazione di eventi e workshop business to business.

«Il porto di Taranto sta gradualmente acquisendo sempre più visibilità nel mer­cato delle crociere – dichiara il Presidente Prete – Abbiamo puntato sulla diversifica­zione dei traffici e stiamo cominciando a raccogliere in questi anni i primi risultati positivi, sia sotto forma di conferme da parte delle compagnie di navigazione, prima fra tutte Marella, che soprattutto di riscontri entusiastici da parte dei passeggeri. Lo sviluppo del traffico cro­cieristico può portare grande beneficio al territorio in termini culturali ed eco­nomici. Con questo obbiettivo abbiamo avviato anche la riqualificazione del waterfront, il cui primo passo è costituito da costituendo Centro Servizi “Falanto”. L’accordo con l’agenzia regionale Puglia Promozione consentirà di implementare una strategia comune di promozione e accoglienza per la valorizzazione di Ta­ranto e della provincia ionica, ripartendo dalla sua più grande risorsa: il mare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche