08 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Maggio 2021 alle 08:30:10

Cronaca

​Il porto di Taranto sbarca a Miami​

Lo scalo jonico presente all’evento del settore crocieristico


La Puglia dei porti si
propone a stakeholders, compagnie,
tour operator e stampa internazionale
al Seatrade Cruise Global, il più importante evento del settore crocieristico, presso il Miami Beach Convention
Center, in Florida.

I numeri del Seatrade sono importanti: oltre 11.000
partecipanti, 70 compagnie, 700 espositori 130 nazioni rappresentate. «Gli
enti portuali, col coordinamento di
Assoporti ed Enit e forti della preziosa
sinergia intessuta con Pugliapromozione, hanno deciso di consolidare
la propria presenza alla fiera, visti
gli importanti risultati ottenuti nelle
passate edizioni sotto l’aspetto della
valorizzazione dell’immagine, della
pubblicizzazione dei servizi portuali
e la promozione dell’offerta turistica
del territorio pugliese – spiegano da
Pugliapromozione – Nell’ambito del
Seatrade Pugliapromozione, con
Enit e Regione Puglia ha organizzato
l’evento “The Region of Puglia. Discover the countless treasures of this
Italian premium cruise destination.
(La Puglia. Scopri gli innumerevoli
tesori di questa eccezionale destinazione crocieristica)».

«Abbiamo voluto cogliere l’occasione
del Seatrade 2019 per promuovere la Puglia in un contesto internazionale
così rilevante legato alla crocieristica,
un segmento in questa fase tra i più
dinamici dell’ intera travel industry,
con un rincorrersi di nuovi prodotti e
nuove destinazioni, nuove iniziative di
marketing e di comunicazione – commenta l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia
– Abbiamo organizzato un evento di
promozione della destinazione Puglia
con l’obiettivo di far conoscere a stampa di settore, armatori, tour operator
e compagnie internazionali la nostra
regione, soprattutto in questa fase di
sviluppo dei nostri scali e di arrivo
di nuove navi da crociera. Il Seatrade
è un contesto in cui sostanzialmente
si promuovono gli scali marittimi e
crediamo sia importante per un crocierista sapere che se si ferma a Bari,
piuttosto che a Brindisi o a Taranto,
vale la pena scendere dalla nave per
un tour perché lo aspetta in ogni stagione dell’anno una esperienza unica
e autentica grazie al paesaggio, la
cultura e la enogastronomia pugliese».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche