11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Maggio 2021 alle 21:25:15

Cronaca

La Uilm riconferma il suo primato in ArcelorMittal. Palombella: “Premiato il nostro impegno”

Le elezioni delle rappresentanze all'interno del siderurgico


Prima nell’Ilva, prima in ArcelorMittal come accade da 26 anni. Con il 38% di voti la Uilm riconferma il suo primato a Taranto, nello stabilimento siderurgico più grande d’Italia conquistando 24 seggi su 63.

La partecipazione al voto è stata altissima, l’89%. I metalmeccanici della Uil hanno vinto sia nel collegio degli operai che degli impiegati.

“Un risultato che sancisce la nostra solidità e premia il lavoro fatto in questi anni”, commenta il Segretario generale Rocco Palombella.

“Si tratta, comunque – ha continuato Palombella -, di una vittoria dal sapore diverso, perché è avvenuta in un clima particolare, dopo tanti anni di amministrazione straordinaria dell’ex Ilva, con un nuovo gruppo industriale, ArcelorMittal, un riequilibrio tra le unità lavorative, con circa 3000 lavoratori in cassa integrazione, con tante incognite da un punto di vista ambientale, ma anche della prospettiva occupazionale. Qualcuno del passato riteneva che si doveva siglare un accordo diverso, con 1500 licenziamenti, prima, e altri 2000, dopo; avevamo perciò una grande preoccupazione, ma ancora una volta i lavoratori ci hanno premiato”. Intanto, “chi parla di ‘accorciamento di distanze’ tra noi e un’altra organizzazione, non ha letto bene i dati. Quell’organizzazione ha confermato il dato di tre anni fa. Noi, invece, abbiamo continuato a mantenere il nostro primato, che ci carica di grandi responsabilità, perché la prospettiva futura è molto complicata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche