13 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Maggio 2021 alle 18:30:05

Cronaca

​Una legge a sostegno dei Riti tarantini​ della Settimana Santa

La proposta del consigliere regionale Liviano


Sei articoli di legge per far
sì che la Regione Puglia, sulla base della
programmazione pluriennale, conceda annualmente contributi per diffondere i riti
delle Settimane sante.

Questa la proposta
di legge sulla Settimana santa presentata
dal consigliere regionale Gianni Liviano,
primo firmatario, e condivisa in maniera
trasversale dai colleghi Amati, Blasi, Cera,
Damascelli, Franzoso, Gatta, Marmo, Mennea, Pentassuglia, Zinni, Ventola. «Si tratta
di un’iniziativa, che presto sarà discussa nelle
commissioni consiliari competenti – spiega
Liviano – che mira a fare delle Settimane
sante pugliesi patrimonio immateriale della
Regione. Un modo per far conoscere meglio
le tradizioni pasquali del nostro territorio e
mettere le associazioni e le Confraternite nella condizioni di promuovere i rispettivi Riti,
la realizzazione degli eventi e di percorsi di
formazione e approfondimento delle origini
della ritualità nonchè la realizzazione di cd
e dvd e app e altro materiale multimediale
contenenti notizie utili a quanti intendono assistere allo svolgimento degli eventi
stessi.

In tutti i paesi della Puglia, infatti,
le processioni di statue, i cortei di donne
velate e di uomini incappucciati, di ali di
folla silenziose e commosse, di musiche funebri e solenni suonate dalle bande musicali animano le strade, richiamano folle numerose e
turisti provenienti da
molti luoghi». Nella
pdl è stata prevista una
dotazione finanziaria
per il corrente esercizio
finanziario di 200mila
euro mentre per gli esercizi
successivi, aggiunge Liviano,
«si provvederà nell’ambito degli
stanziamenti previsti dalle leggi di bilancio
annuali e pluriennali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche