Cronaca

​I droni nella rivoluzione​ industriale 4.0​

Primo seminario tenutosi a Taranto ​sull'impiego delle nuove tecnologie


La forte pioggia non
ha scoraggiato i tantissimi partecipanti al primo seminario sul tema
dell’impiego dei droni nell’ambito
della rivoluzione industriale 4.0,
tenutosi a Taranto sabato 13 aprile.
Organizzato dalla Scuola di Alta
Formazione e Studi Specializzati,
con la Salento Droni, la Umberval e
lo Studio Ruggieri Comunicazione
e Consulenze, l’evento è stato accreditato dalla Scuola Forense-Ordine Avvocati e dall’Ordine degli
Architetti di Taranto. L’utilizzo del
drone si è ormai diffuso ampiamente ma in molti casi c’è ancora poca
informazione circa le stringenti
norme che ne regolano l’impiego,
così come non sono ancora del tutto
note le tantissime applicazioni in
ambito professionale ed industriale.
A parlare dei diversi regolamenti,
delle norme e delle relative sanzioni, l’Ing. Francesco Marra, esperto
di normativa aerospaziale e docente
della Salento Droni.

Di come si
acquisisca il brevetto di pilota
ha invece trattato l’ing. Cristian
Caracuta presidente della Salento
Droni, società leader in Puglia
per la formazione. Interessante
anche la testimonianza di Umberto Amandonico pilota tarantino che
utilizza i droni per servizi di antincendio e portierato. L’incontro si è
concluso con la relazione del Brand
Ambassador PIX4D, Emanuele
Traversari, presentato da Roberto
Romano, fondatore e presidente
della Photogrammetric Training
School, che ha trattato l’argomento
della Photogrammetry e Drones
Data Processing. Consegnati nella
occasione alcuni certificati a piloti che hanno partecipato ai corsi
PIX4D. A breve la Scuola di Alta
Formazione organizzerà il primo
corso per piloti di droni nella
sua sede di via Anfiteatro. Ospite
speciale il “pittore dei carcerati”,
ambasciatore di pace nel mondo
Antonio Caracuta. A fare gli onori
di casa il direttore della scuola,
l’avv. Domenica Leone. Lavori
coordinati da Francesco Ruggieri,
giornalista e docente della Scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche