Cronaca

​In auto e a casa con droga e bilancino, scatta la denuncia​

Nei guai un quarantaquattrenne operaio tarantino


E’ stato trovato in possesso di hashish, di un bilancino di
precisione e di materiale utilizzato per
il confezionamento delle dosi.
I carabinieri della Sezione radiomobile della Compagnia di Taranto, nel
corso di un servizio finalizzato a prevenire e reprimere i reati in materia
di stupefacenti, hanno denunciato in
stato di libertà un quarantaquattrenne,
operaio tarantino, con precedenti di
polizia.

E’ stato trovato in possesso di 27
grammi di hashish, già suddivisi in
dosi pronte per lo smercio.
Durante perquisizioni, prima nella
macchina e poi nell’abitazione, è stato
trovato in possesso della droga, di un
bilancino di precisione, di materiale
utilizzato al confezionamento delle
dosi e di un coltello intriso di sostanza stupefacente.

I carabinieri della Compagnia di Taranto nei giorni precedenti nel corso
di controlli anticrimine in città e nei
quartieri periferici avevano arrestato
dieci persone e denunciato a piede
libero altre venticinque.
I militari del Nucleo operativo radiomobile e delle Stazioni di Taranto
Principale, Taranto San Cataldo,
Taranto Nord, Taranto Salinella, Talsano e Leporano avevano condotto
nella casa circondariale un 47enne,
di Leporano, condannato ad espiare
quattro anni e due mesi di reclusione perché riconosciuto colpevole di
omessa comunicazione di variazioni
patrimoniali per soggetti sottoposte a
misure di prevenzione; una 46enne,
tarantina, condannata ad espiare tre
anni di reclusione perché riconosciuta colpevole di furto aggravato; un
39enne, tarantino, che deve scontare
un annoe quattro mesi per furto
aggravato; un 33enne, tarantino, che
deve espiare un anno e nove mesi per
furto in abitazione.
Sottoposti, invece, alla detenzione
domiciliare un 40nne, tarantino,
condannato ad espiare quattro mesi e
mezzo di reclusione per interruzione
di pubblico servizio; un 55enne, tarantino, che deve scontare dieci mesi
per violazione di sigilli; un 61enne,
tarantino, che deve espiare un anno
di reclusione per truffa; un 59enne,
tarantino, condannato a scontare
un anno e dieci mesi per violazione
di domicilio; un 44enne, tarantino,
condannato ad espiare cinque mesi
perché riconosciuto colpevole di violenza o minaccia a pubblico ufficiale;
un 48enne, tarantino, condannato ad
espiare tre anni e mezzo perché riconosciuto colpevole di furto aggravato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche