16 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Maggio 2021 alle 15:41:06

Cronaca

​Violenza e femminicidio, ultimo rifugio degli incapaci​

Non solo uno slogan ma il risultato del sostanziale confronto - dibattito su un tema di grande attualità


“La violenza è l’ultimo rifugio degli
incapaci”. Non solo uno slogan ma il risultato del
sostanziale confronto – dibattito su un tema di grande
attualità quale “Femminicidio e violenza di genere”.

Un appuntamento sul quale, presso l’Istituto Pacinotti di Taranto, si sono confrontati i relatori Prof.
Avv. Antonio Maria La Scala – Presidente Nazionale
dell’Associazione Penelope e Gens Nova oltre che
Vice Presidente Nazionale dei Finanzieri d’Italia – e
l’Avv. Teresa Tatullo dell’Associazione Alzaia Onlus
di Taranto.
I lavori dell’iniziativa, prevista nella ricca agenda di
attività predisposta dall’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, sono stati introdotti dal Presidente
Provinciale dell’Associazione il Maresciallo Felice
Aragona che si è soffermato sull’importanza del tema
da trattare e sui risvolti pratici, legali e di supporto a
chi ne ha bisogno.
L’Avv. La Scala, penalista di Bari, ha trattato diffusamente il fenomeno della violenza sulle donne e della nuova legge sul femminicidio.

Interessante la analisi rispetto ai servizi offerti dalle
Regioni e dal Dipartimento sulle pari Opportunità oltre
che dai centri antiviolenza che nonostante il lodevole
impegno, risultano essere ancora insufficienti a supportare la crescente richiesta di aiuto da parte delle donne.
Il Prof. La Scala ha altresì offerto preziosi suggerimenti su come intervenire per cercare di arginare la
problematica, evidenziando oltremodo, quali possono
essere i progetti di contrasto e le pertinenti soluzioni
da adottare nelle circostanze in cui si evidenzia la
violenza e la sopraffazione.
L’Avv. Teresa Tatullo ha evidenziato l’impegno
dell’Associazione Alzaia Onlus di Taranto, nata grazie
all’impegno di professioniste volontarie, soffermandosi
in particolare sull’attività svolta all’interno del centro
di ascolto e di accoglienza per le vittime di violenza.
Si è sviluppato un interessante dibattito tra i relatori e
la folta platea di studenti dell’Istituto Pacinotti che si
sono mostrati molto interessati sul problema specifico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche