08 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Maggio 2021 alle 08:30:10

Cronaca

​Di Maio a Taranto: «Passo importante». «No, una passerella»​

Le reazioni alla visita del vicepremier


“Il primo importante obiettivo del tavolo Contratto istituzionale di sviluppo (CIS) è la necessità di introdurre la prevenzione integrata del danno sanitario (VIIAS). Su tale tematica governo, istituzioni locali e associazioni territoriali hanno mostrato convergenza d’intenti, facendo riferimento alla proposta di legge, a mia prima firma, presentata in senato e incardinata in commissione ambiente. Tale proposta, prevedendo la rivisitazione dell’autorizzazione integrata ambientale (AIA) rappresenta l’unica strada percorribile per la reale tutela della salute dei cittadini”. Così il sen. Mario Turco (M5s).

Diversi gli interventi pentastellati dopo la visita di Di Maio a Taranto. “Grazie all’incessante lavoro di questo Governo, la città di Taranto non solo avrà una riconversione economica ma assisterà all’abrogazione dell’immunità penale e all’introduzione della Valutazione del Danno Sanitario (VDS) preventiva: un evidente segnale di discontinuità rispetto ai governi precedenti” rimarca l’on. Giovanni Vianello, mentre “nel decreto crescita del governo è stata introdotta una norma che abolisce l’immunità penale per i vertici dell’ex Ilva. Si tratta di una prima vittoria per i tarantini come me, che da troppo tempo chiedono che chi inquina e uccide paghi per i reati commessi” afferma Rosa D’Amato, europarlamentare.

“Oggi come ieri l’Italia ha bisogno di essere ‘liberata’ da chi attenta alla nostra democrazia anche prendendo in giro e ingannando i cittadini con promesse elettorali. Ma soprattutto Taranto ha bisogno di essere ‘liberata’ dai ciarlatani, come gli esponenti del Governo del Movimento 5 Stelle che ieri sono venuti a fare una passerella elettorale” è al contrario il commento del consigliere regionale di Direzione Italia Renato Perrini. Parla di “tavolo farsa” il vicepresidente del gruppo europeo ECR-Fratelli d’Italia, on. Raffaele Fitto, mentre Ylenja Lucaselli, deputato di Fratelli d’Italia, dice: ““Luigi Di Maio ha messo in atto scialba trasferta elettorale a Taranto. Rimangono ancora inevasi i molti temi sul piano ambientale dovute alla nuova fase dell’ ex Ilva che il governo si era impegnato ad affrontare, a partire dal nodo bonifiche. Il fatto che molte associazioni che si occupano di ambiente si siano rifiutate dall’incontrare il ministro la dice lunga su quanto ci sia disillusione. Il M5S ha preso fin troppo in giro i tarantini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche