16 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Maggio 2021 alle 14:20:20

Cronaca

​Pensionato bullizzato, il ministro Salvini: «Pene esemplari»​

Morto dopo giorni di agonia. Indagato il branco: anche 12 minorenni


“Pene esemplari per tutti, anche per i
minorenni che devono essere trattati (e puniti) come
tutti gli altri. Di fronte a simile violenza per me non
esiste distinzione di età e di responsabilità”.
Anche il ministro degli Interni, Matteo Salvini, è
intervenuto con un tweet sulla morte del pensionato
manduriano per la quale sono indagati due maggiorenni e dodici minorenni.

Devono rispondere di omicidio
preterintenzionale e di altri gravi reati.
Il branco, che secondo gli investigatori avrebbe aggredito l’uomo per derubarlo e anche per gioco, avrebbe filmato le violenze. I ragazzi si sono poi scambiati i
video sulle chat. Richieste di denaro, insulti, calci
e pugni e colpi di bastone. Le aggressioni sarebbero
avvenute a più riprese sia in casa del pensionato ma
anche per strada.
Ieri è stata eseguita l’autopsia dal medico legale di
Bari, dott.ssa Liliana Innamorato. Sarà accertato se la
morte del sessantaseienne sia stata causata dai traumi
subiti ripetutamente durante le aggressioni o se sia
l’esito di fattori patologici, magari aggravati dallo stato
di profonda prostrazione in cui era caduta la vittima costretta a non uscire da casa per timore di incontrare
i suoi aggressori. Una bruttissima storia che ieri è stata
pubblicata da tutti i principali giornali on line italiani.

La morte del pensionato è avvenuta dopo 18 giorni
di agonia nel reparto di rianimazione dell’ospedale
“Giannuzzi” dove era ricoverato.
I reati contestati sono pesantissimi. Gli indagati devono
rispondere a vario titolo di omicidio preterintenzionale
danneggiamento, minacce, violazione di domicilio,
aggressione, lesioni personali con l’aggravante della
crudeltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche