26 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Ottobre 2021 alle 22:44:00

Cronaca

Ecco la squadra di avvocati “Io sto con Fedele Moretti”​

Nei giorni 16, 17 e 18 maggio si vota per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Taranto


Ecco la squadra di avvocati #IostoconFedeleMoretti
Nei giorni 16, 17 e 18 maggio si vota
per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Taranto. Per
l’occasione si è formato, in modo
spontaneo, un gruppo di sedici avvocati comprendente consiglieri uscenti
e new entries: Fedele Moretti, Antoniovito Altamura, Luca Andrisani,
Romina Axo, Nicola Basile, Valerio
Bassi, Antonio Casto, Giovanni Cigliola, Adriano De Franco, Francesca
Fischetti, Giuseppe Macrì, Vincenzo
Monteforte, Loredana Ruscigno,
Vincenzo Sapia, Antonella Semeraro
e Francesco Tacente.

Sono stati così riuniti in un’unica
squadra componenti delle diverse liste
che quattro anni fa si confrontarono, dando un segnale importante di coesione, a riprova del lavoro che si è
svolto insieme nell’interesse dell’Avvocatura tarantina.In piena trasparenza questi hanno indicato nella persona
di Fedele Moretti quella più appropriata a ricoprire in futuro la carica di
Presidente dell’Ordine degli Avvocati
di Taranto, una volontà manifestata
sui social dall’hashtag #IostoconFedeleMoretti. L’idea condivisa è quella
di dare un ulteriore sviluppo all’attività del Consiglio, nel solco di quanto di
buono, ed è tanto, è stato fatto nell’ultimo mandato sotto la presidenza
Vincenzo Di Maggio, ad esempio in
tema di formazione/aggiornamento,
di gratuito patrocinio telematico e di
mediazione.

L’intendimento dei sedici
avvocati è quello di impegnare per il
futuro ancor più l’Istituzione nell’azione politica in tema di previdenza,
di reddito, di riforma del processo,
valorizzando la Consulta delle Associazioni, lavorando per il rispetto dei
parametri sui compensi e chiedendo
l’osservazione del protocollo delle
udienze.Per ottenere questi risultati,
è necessario avere in Consiglio una
maggioranza che operi in serenità con
trasparenza e competenza, utilizzando tutte le forze e le professionalità
disponibili, in un lavoro di equipe
organizzato e condiviso.La parola
serenità non è utilizzata a caso: negli
ultimi mesi, infatti, si è assistito ad
una escalation dei toni da parte di
molti.
Gli avvocati che compongono questa
squadra ritengono invece che questi
debbano essere abbassati.“

L’immagine che si dà dell’Avvocatura ai cittadini, ai magistrati, al personale delle
cancellerie- si legge in una nota- non
può essere quella rissosa ed arrogante
che taluni, in spregio al decoro ed
alla dignità sempre invocati, oggi
continuano a dispensare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche