07 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

Cronaca

​Chiede l’aumento del fitto al suo inquilino e ferisce a coltellate l’amico che voleva difenderlo

L'uomo è ora accusato di lesioni personali aggravate e tentata estorsione aggravata


La scorsa notte, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Taranto hanno arrestato, per lesioni personali aggravate e tentata estorsione aggravata, Lino Albano, 54enne.

L’uomo si era reso responsabile prima di un tentativo di estorsione ai danni di un 49enne a cui aveva subaffittato un’abitazione, e quindi del ferimento, mediante arma da taglio, di un 42enne – conoscente del 49enne – che era intervenuto in difesa di quest’ultimo, il quale poi è stato soccorso e sottoposto alle cure mediche presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale SS. Annunziata, giudicato guaribile in 17 giorni.

In particolare, verso le ore 22:30, la Centrale Operativa ha invitato due pattuglie della Sezione Radiomobile in via Di Palma, dove era stato segnalato per strada un uomo accoltellato in cerca di aiuto. L’uomo ha riferito ai militari il nome dell’aggressore (appunto l’arrestato) rintracciato poco dopo presso la sua abitazione.

Il 49enne, vittima del tentativo di estorsione, successivamente, ha confermato quanto riferito dal 42enne ferito ai militari, che hanno rinvenuto sulla scena del crimine un grosso coltello da cucina, poi sottoposto a sequestro.

Dai racconti dei testimoni, è emerso infine che il motivo dell’aggressione è riconducibile a un improvviso tentativo di estorcere al 49enne un ingiustificato aumento del canone di affitto. Su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Taranto, Ida Perrone, il 54enne è stato dichiarato in arresto e condotto presso la Casa Circondariale del capoluogo jonico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche