28 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Novembre 2021 alle 17:57:00

Cronaca

Zio Michele candidato al Parlamento, ma è solo una bufala


 

C’era pure lo slogan: “Michele Misseri – Il senso dell’ho stato”, varato a tempo di record dall’agenzia degli ironici creativi di Quink. Ma era una bufala, la notizia girata prepotentemente in rete di una candidatura di Michele Misseri alle elezioni politiche per un seggio in Parlamento nella ‘lista civica pensionati italiani’.

 

Tanti i siti web che hanno ripreso la notizia lanciata da un’agenzia di stampa e circolata attraverso un falso comunicato stampa. “Vi comunichiamo – sche il Sig. Michele Misseri ha accettato la candidatura nella lista civica dei pensionati italiani per le prossime elezioni politiche 2013. Lo stesso si presenterà per la Circoscrizione XXI (Puglia)”.

“La candidatura – prosegue – è possibile perché il regolamento del Ministero degli Interni impone, al fine della ammissione nelle liste, che tutti i candidati presentino un certificato di iscrizione nelle liste del Comune di appartenenze, un certificato di godimento dei diritti politici ed un certificato penale. Ebbene dal certificato penale del Sig. Michele Misseri rilasciato qualche giorno fa risulta ‘nulla’. Il noto procedimento penale che ha in corso risulta ui carichi pendenti della Procura ma tale documento non è rischiesto per la candidatura e non rileva per la stessa. Distinti saluti”.

 

Solo che il numero di fax del mittente rimanda ad un’agenzia di onoranze funebri di Milano. A smentire definitivamente, ci pensano lo stesso Misseri ed il suo legale, l’avv. Luca La Tanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche