Cronaca

Donati gli organi di un 38enne

Prelievo multiorgano effettuato all'ospedale Ss. Annunziata


Prelievo multiorgano effettuato presso il Ss. Annunziata di Taranto nella giornata del 3 maggio. Il donatore è un uomo di 38 anni, L.P., deceduto a seguito di un incidente motociclistico, dopo una settimana di ricovero in Rianimazione.
«Con un gesto di grande amore e rispetto della vita la famiglia, accertata la morte cerebrale, ha autorizzato il prelievo multiorgano (cuore, fegato e reni) consentendo all’equipe medica specialistica di avviare il protocollo e le procedure previsti in questi casi – raccontano dall’Asl di Taranto – In pochissime ore sono giunti al Ss. Annunziata chirurghi da Milano, Palermo e Bari, i quali hanno potuto operare, grazie al supporto medico, infermieristico e tecnico dei sanitari tarantini, diretti dal dr. Pasquale Massimilla, del reparto di Rianimazione del presidio ospedaliero centrale».
Il direttore generale dell’Asl Taranto, Stefano Rossi, nell’esprimere le condoglianze ai familiari dell’uomo, ha voluto complimentarsi con il gruppo medico del Reparto di Rianimazione: «È da encomiare il gesto di generosità dei famigliari che, fornendo il consenso al prelievo, hanno saputo trasformare un dramma familiare in una nuova speranza di vita per altre persone in situazione di grave sofferenza fisica. Al contempo, va sottolineata la professionalità dell’equipe medica del Reparto di Rianimazione del Ss. Annunziata, che svolge un servizio dall’importante valenza etica».
Il collegio specialistico ha ringraziato più volte i genitori della bambina per aver dato speranze di vita ad altri pazienti. «Il primo pensiero di gratitudine e vicinanza è per familiari dello sfortunato giovane – afferma il dr. Massimilla – Spero sia loro di conforto sapere che grazie alla sensibilità e umanità, da loro dimostrate, da oggi ci sono alcune persone che hanno riacquistato la speranza. Un grazie particolarmente sentito va anche ai collaboratori del reparto che con abnegazione hanno collaborato al difficile intervento, confermando l’impegno del nosocomio cittadino nel diffondere la cultura della solidarietà».
A tale proposito l’Asl Taranto, che già dall’inizio del 2018 porta avanti una campagna di informazione sulla donazione, sta mettendo in atto, proprio in queste settimane, nelle scuole secondarie di secondo grado del capoluogo jonico, un progetto di sensibilizzazione rivolto agli alunni. Il progetto prevede la presentazione di materiale illustrativo e il coinvolgimento delle stesse scuole in un dibattito costruttivo che verrà presenziato da esperti nel settore quali medici, psicologi e sociologi, accompagnati dai volontari dell’Aido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche