15 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Cronaca

​«Noi penalizzati»: scatta lo stop ai film all’Orfeo​

Decisa la sospensione già a partire dalla giornata di ieri


«Causa mancanza di
programmazione adeguata, scelte e
imposizioni della distribuzione non
condivisibili per una sala importante
come l’Orfeo, sospenderemo l’attività
di cinema sino a data da destinarsi».
È la scelta della direzione della più
grande sala cinematografica di Taranto, l’Orfeo appunto, che comunque proseguirà l’attività di teatro.

Una decisione che sicuramente colpisce gli appassionati della ‘settima
arte’. A Taranto Buonasera parla
Adriano Di Giorgio, amministratore della Orfeo. «La distribuzione
cinematografica fa a Taranto scelte
discutibili» spiega Di Giorgio. Distribuzione che viene svolta da due
agenzie, una barese ed una marchigiana. «Di fatto si prediligono
sale più piccole, con danno per chi
come noi, essendo più grande, ha
spese maggiori. Ci sono poi problematiche relative anche agli orari, e
all’alternarsi delle varie pellicole».

Sullo sfondo la questione più grande
relativa alle difficoltà del settore,
non solo a Taranto. «Sicuramente
c’è anche questo, causato da scelte sbagliate. Il pubblico che manca è
quello dei ragazzi, che non sono più
‘motivati’ a venire al cinema: resta
la generazione dei cinquantenni, che
coincide con quella che va a teatro».
L’ultimo film programmato all’Orfeo
è il biopic “Stanlio e Ollio”, che ha
avuto un ampio consenso di critica.
La decisione di sospendere la programmazione all’Orfeo è ‘operativa’ già da giovedì. Resta da capire
cosa accadrà adesso e se si registreranno novità, sul fronte distributivo,
tali da portare ad ulteriori cambiamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche