27 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2021 alle 16:43:00

Cronaca

S. Cataldo e la Regione tirano la volata al “piano Cimino”


 

L’intenzione, di rispolverare dal cassetto il vecchio e caro piano Sircom, c’è ed è concreta.

 

Con ogni probabilità, tutto resterà nelle stanze di Palazzo di Città fino a dopo le elezioni, giusto per non turbare il voto dei tarantini e, soprattutto, dei commercianti. Secondo i ben informati, infatti, il piano ribattezzato “Cimino” potrebbe essere l’ideale proseguimento per l’espansione della città.

Lo studio urbanistico (datato novembre 2011, che riportiamo in questa stessa pagina) sarebbe già pronto per essere ripreso in considerazione subito dopo l’ok definitivo al nuovo ospedale “San Cataldo”, che sorgerà sulla direttrice Taranto-San Giorgio (precisamente in via Alberto Sordi). Nella stessa zona, dovrebbe essere realizzata anche la sede unica degli uffici regionali.

 

A suonare il “de profundis” per il commercio, soprattutto per quello del Borgo, sarebbe appunto la realizzazione del “piano Cimino” che prevederebbe, oltre ad un “Trade Center” (centro commerciale, ndr) anche un centro benessere e circa 1.500 alloggi (nella foto un prospetto del progetto tratto dallo studio urbanistico).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche