15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Aprile 2021 alle 19:30:02

Cronaca

Colpo in farmacia. Il rapinatore fugge e perde i proiettili


TARANTO – Dopo il colpo in farmacia il rapinatore fugge con un magro bottino e perde anche i proiettili.E’ accaduto ieri sera in via Archimede, nel rione Tamburi. Intorno alle 19.30 un bandito solitario, che aveva il volto coperto ed era armato di pistola, ha fatto irruzione nella farmacia e sotto la minaccia dell’arma si è fatto consegnare i soldi che erano in cassa, circa 200 euro. Una volta fuori si è sfilato il caricatore dalla pistola e due proiettili sono finiti sul marciapiedi. Il malvivente ha raccolto quel che ha potuto e si è eclissato. Il farmacista ha dato subito l’allarme e sul posto sono intervenuti i poliziotti della Squadra Volante.

Gli agenti hanno eseguito un sopralluogo recuperando i proiettili che poco prima aveva perso il malfattore durante la fuga. Al momento non si sa se il rapinatore, dopo aver arraffato i soldi, sia fuggito su una moto o una macchina guidata da un complice. Indagini sono state avviate anche dai poliziotti in borghese della Squadra Mobile. Solo nelle ventiquattro ore precedenti una rapina era stata messa a segno in provincia, e precisamente a Martina Franca. Nella cittadina della valle d’Itria ancora una volta nel mirino dei malviventi è finito un supermercato. Gli agenti del Commissariato di Martina Franca sono intervenuti in pieno centro dove un uomo di bassa statura, con il volto coperto da passamontagna di colore rosso e armato di pistola ha fatto irruzione in un esercizio commerciale ha minacciato la cassiera e si è fatto consegnare l’incasso della giornata: circa 1.000 euro. Subito dopo è fuggito a piedi facendo perdere le sue tracce. A Martina Franca l’allarme era già scattato dopo che in più occasioni supermercati e discount erano stati presi di mira dai malviventi. Indagini sono state avviate dalla polizia sul colpo messo a segno lunedì sera. Gli agenti del Commissariato dopo aver raccolto tutte le testimonianze stanno lavorando per incastrare l’autore della rapina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche