24 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Settembre 2021 alle 21:49:00

Cronaca

Dissequestro Ilva, Vignola: “Stiamo studiando”


 

“Di dissequestro non se ne parla. Stiamo studiando la nuova istanza dell’azienda”. E’ una timida apertura al cosiddetto “Lodo Vendola” quella fatta dal Pg di Lecce, Giuseppe Vignola, dopo aver incontrato il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini. Vignola, infatti, si riferiva all’istanza di ieri dell’Ilva di vendita dei prodotti sequestrati per pagare stipendi e interventi di risanamento.

 

E’ il massimo che poteva attendersi dall’incontro di oggi tra il Ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, ed i vertici della magistratura tarantina. Clini, insieme con il sottosegretario Claudio De Vincenti, il garante dell’Aia e il commissario per le bonifiche di Taranto, ha incontrato in Prefettura il procuratore di Taranto, Franco Sebastio, il procuratore generale presso la Corte d’Appello di Lecce, Giuseppe Vignola, l’avvocato generale dello Stato, Musio.

 

“Il programma di risanamento dello stabilimento è il più importante in Europa – ha sottolineato il Ministro Clini -, richiede risorse cospicue e si colloca in una situazione di mercato complessa. Se qualcuno pensa che il risanamento possa avvenire fermando gli impianti, non ha capito dove siamo”. 

«Ma, soprattutto – ha aggiunto il Ministro – non abbiamo un piano B. La decisione della Consulta arriverà tra 4-5 mesi, per cui se la decisione arriva con gli impianti fermi, tutto sarà più complicato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche