30 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Novembre 2021 alle 21:47:00

Cronaca

Operaio tenta di lanciarsi dal ponte. Salvato in extremis


Operaio disoccupato voleva lanciarsi in mare dalla “ringhiera”. Salvato in extremis dai Carabinieri. Dopo le due e trenta della scorsa notte al 112 un anonimo ha segnalato che un giovane stava per buttarsi nel canale navigabile, in corso ai Due Mari.

 

In pochi secondi è giunta sul posto una prima pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Taranto, subito raggiunta da un secondo equipaggio.

 

I carabinieri hanno immediatamente individuato il giovane, già arrampicatosi sulla ringhiera del Ponte Girevole, che tenendosi con una sola mano, urlava disperato, manifestando l’intenzione di farla finita. Un brigadiere, intuendo la gravità della situazione, ha intrapreso una trattativa con il 33enne tarantino, parlandogli e cercando di farlo desistere. Il giovane, però, urlando ai militari di non avvicinarsi, ha continuato a sporgersi sempre di più.

Non c’era molto tempo da perdere e due carabinieri, mentre i componenti dell’altro equipaggio continuavano a distrarre l’aspirante suicida, si sono avvicinati cercando di non essere notati. Al momento opportuno, approfittando di un attimo di distrazione, lo hanno afferrato. Il 33enne è stato portato al di là del passamano ed adagiato per terra, in attesa dell’arrivo del personale medico, per il successivo trasferimento al “S. Giuseppe Moscati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche