27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 21:58:00

Cronaca

Mar Grande off limits alle barche. In arrivo le cozze di mar Piccolo


Stop alla navigazione per natanti e imbarcazioni in mar Grande, nello specchio di acqua antistante il lungomare. Il momento del trasferimento dei mitili dal mar Piccolo é arrivato.

 

La Capitaneria di Porto di Taranto ha infatti trasmesso l’ordinanza con la quale nelle zone di mare (indicate nell’immagine) “é vietato il transito e la sosta di qualsiasi unità ad eccezione dei mezzi navali delle Forze di Polizia e delle unità asservite agli impianti di mitilicoltura. Negli specchi acquei descritti é vietato anche esercitare qualsiasi attività di pesca, balneazione, immersione”.

 

L’ordinanza n. 11.2013 spiega che le aree indicate sono delimitate da boe gialle. Addio alle veleggiate e alla pesca. Un grosso bacino di mar Grande quindi sarà destinato alla coltivazione delle cozze. Sicuramente una buona notizia per i mitilicoltori del primo seno di mar Piccolo, danneggiati dall’inquinamento che ha provocato le tristemente note “cozze alla diossina”.

“Questa nuova ordinanza rappresenta un ulteriore passo avanti – spiega Michele Matichecchia, Comandante della Polizia Municipale di Taranto. Ora i lavoratori potranno iniziare a trasferire e montare gli impianti. Uno di loro ha già avuto la concessione. Altri stanno definendo le procedure per l’attività di molluschicoltura ed acquacoltura. Per il momento saranno circa dieci a trasferirsi in via sperimentale. Finora circa trecento famiglie di mitilicoltori sono state col fiato sospeso”.

 

Contrario invece il mondo della nautica per il quale due specchi acquei che interessano molti natanti e imbarcazioni diventa off limits. “Dal punto di vista turistico, paesaggistico e sportivo questa nuova ordinanza rappresenta un freno per la città – spiega Matteo Dusconi di Assonautica. Noi avevano già espresso le nostre perplessità sulla vicenda. Gli insediamenti di mitili in questa zona ci tolgono quello che noi chiamiamo “lo stadio del vento”. Un favoloso e unico spazio, nel quale, in questo modo, sarà impedito di fare attività agonistica”. La scorsa domenica, per esempio, proprio in quest’area venti barche a vela hanno partecipato alla regata del Campionato J24 e Laser SB20. Per domani é prevista una competizione di barche a vela d’altura. Uno spettacolo che anche i tarantini potevano ammirare dal lungomare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche