30 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Novembre 2021 alle 22:43:00

Cronaca

L’Ilva chiede la restituzione della produzione realizzata prima dei sigilli


L’Ilva passa al contrattacco e chiede la restituzione dei prodotti realizzati prima dell’apposizione dei sigilli. Questi, secondo l’azienda, non farebbero parte del “corpo del reato” e, pertanto, potrebbero essere rimessi nella proprietà dell’Ilva.

 

E’ l’ennesimo capitolo della battaglia tra azienda e magistratura tarantina. La richiesta è chiara: una parte dei prodotti finiti e semilavorati dell’Ilva sequestrati il 26 novembre scorso sarebbe stata realizzata prima del 26 luglio 2012, quando vennero posti i sigilli agli impianti del Siderurgico, e quindi non sarebbe ‘corpo di reato’ come ritiene la Procura di Taranto.

 

L’ufficio legale dell’azienda ha fatto verbalizzare tale circostanza dai custodi giudiziari che stanno esaminando, su disposizione della Procura, la merce sequestrata sulle banchine del porto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche