10 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 10 Maggio 2021 alle 15:20:57

Cronaca

Revocate l’isola pedonale


TARANTO – No parking no shopping. La protesta dei commercianti e dei residenti del borgo contro la recente istituzione dell’isola pedonale in piazza Carmine senza prevedere alternative per le macchine riscuote altri consensi. Sulla questione interviene il consigliere comunale del Pdl Giampaolo Vietri che ha presentato una mozione per chiedere al consiglio comunale di deliberare l’eliminazione dell’isola pedonale. “L’Amministrazione comunale ha dimenticato di aver, in più occasioni, raccolto le istanze del tessuto economico, commerciale e sociale del Borgo registrando puntualmente lamentele per i disagi dovuti all’atavica problematica della difficoltà di sosta” spiega Vietri.

“L’amministrazione comunale si è anche dimenticata di essersi sempre detta disposta a ricercare soluzioni finalizzate a sostenere il commercio, impegnandosi tra l’altro a condividere le scelte con le associazioni di categoria ed a ricercare nuove aree a parcheggio; così come del resto indicato negli obbiettivi contenuti nella relazione programmatica allegata all’ultimo bilancio di previsione approvato”. La realtà dei fatti sembra essere ben diversa. “Di concreto però l’azione amministrativa, che sottrae ulteriori posti a parcheggio e dissemina ovunque paletti pedonali, è in netto contrasto con qualsiasi politica tesa a favorire la frequentazione del centro cittadino. Pertanto, prendendo atto della forte protesta intrapresa dai cittadini e del fatto che il consiglio comunale, organo d’indirizzo amministrativo, non è stato in alcun modo preventivamente consultato su tale scelta ho presentato una mozione presso la presidenza del consiglio comunale. Tale mozione, qualora approvata dal consiglio, imporrebbe all’amministrazione di escludere immediatamente piazza Carmine dall’isola pedonale ripristinandone la precedente destinazione ma anche – e soprattutto – impegnerebbe i dirigenti, gli assessori ed il Sindaco a preannunciare alle commissioni consiliari qualsiasi decisione che possa avere forte impatto sulle necessità di categorie e cittadini”. Nella mozione viene anche evidenziato come: “con l’avvio dei lavori a Palazzo degli Uffici sono stati sottratti tutti i posti disponibili attorno l’edificio a causa delle impalcature su piazza della Vittoria, corso Umberto e piazza Garibaldi”. E invece di colmare la perdita di parcheggi “l’amministrazione con delibera di giunta ha inteso estendere l’area pedonale a piazza Giovanni XXIII, meglio conosciuta come piazza Carmine, eliminando ogni possibilità di parcheggio sulla stessa”. Vietri ricorda come la decisione abbia generato la protesta di numerosi cittadini: “la Confcommercio ha preso pubblica posizione sull’argomento, si è costituito un apposito comitato cittadino ed è in corso una petizione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche