06 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Agosto 2021 alle 00:03:00

Cronaca News

Nuovi polmoni verdi per il bene di Taranto

La richiesta dei gruppi “Bene comune” e “Futuro prossimo”

Parco Cimino
Parco Cimino

“Si spiegano sostanzialmente alla luce di due direttrici strategiche le scelte attuate dall’Amministrazione Melucci. Da un lato registriamo l’adozione di provvedimenti e decisioni che incidono direttamente sulla qualità della vita dei cittadini; si pensi, per esempio, all’incessante attività della Polizia municipale impegnata, a più riprese, in azioni tese a contrastare le più svariate forme di abusivismo per l’affermazione del principio di legalità. Si pensi inoltre agli forzi compiuti dalle municipalizzate per migliorare il servizio di raccolta rifiuti e il trasporto pubblico locale”. Così i consiglieri Piero Bitetti, Mimmo Cotugno e Vittorio Mele.

“D’altro canto, Taranto non si fa sfuggire l’occasione per proporsi all’attenzione nazionale e internazionale come una realtà cittadina vitale che ha finalmente riscoperto la voglia di misurarsi con grandi sfide, come emblematicamente dimostra la candidatura, poi risultata vincente, ad ospitare i Giochi del Mediterraneo del 2026- si legge in una nota a firma dei tre consiglieri- a ben vedere c’è però un filo rosso, se così possiamo dire, che lega il presente e il futuro, le scelte di breve periodo alle attività che invece sono propedeutiche a tratteggiare la città dei prossimi decenni: è l’idea di una Taranto più moderna ma sicura, più inclusiva e sostenibile. Non a caso, sono obiettivi che a grandi linee ci consegna la strategia Europa 2020. Chiederemo perciò al sindaco di Taranto Rinaldo Melucci di avviare al più presto ogni percorso amministrativo utile ad incrementare il numero di parchi e aree a verde investendo, a tal fine, le risorse finanziarie già disponibili e attivando, nel contempo, tutti i possibili canali di finanziamento.

Nuovi “polmoni” a beneficio dei tarantini per esprimere, anche sotto questo profilo, una reale e benefica inversione di tendenza rispetto al passato. Occorre coinvolgere in questo progetto le scuole e le realtà associative particolarmente sensibili a rappresentare quelle forme di cittadinanza attiva di cui tanto abbiamo bisogno. I parchi rappresentano infatti, anche simbolicamente- proseguono i tre consiglieri- l’idea di una città che pretende di poter vivere meglio valorizzando il proprio patrimonio naturale e paesaggistico, oltre che quello storico e culturale. Più volte, e anche questo non è un caso, abbiamo rimarcato la necessità di unire le forze per fare di Taranto una città autenticamente europea. La sostenibilità ambientale, che di questo concetto è una delle principali caratteristiche, si può e si deve costruire anche dal basso con scelte che, appunto, impegnano da subito il Comune”.

1 Commento
  1. angela 2 anni ago
    Reply

    Chi dice che la raccolta rifiuti sta migliorando? Ieri ho cercato di depositare un certo numero di bottiglie di vetro nell’apposito contenitore in due zone diverse, alla fine ho dovuto depositarle per terra. Tutti i contenitori strapieni e tante bottiglie per terra.Tra l’altro i punti di raccolta vetro sono rari come le banconote da 500 euro. Sarebbe auspicabile che la raccolta differenziata fosse generalizzata e l’occasione dei giochi del mediterraneo potrebbe essere una meta da considerare per perfezionare la raccolta. Naturale che serva la collaborazione dei cittadini a cominciare dalle categorie che produco vari generi di rifiuti. Bar, ristoranti, negozii, farmacie, pasticcerie ecc. dovrebbero essere in cima alla lista dei bravi cittadini, anche perchè hanno interesse a dare una buona idea della città. Come mai non scendono in campo le associazioni di categoria? Nelle vicinanze della mia casa ci sono vari negozi ad un incrocio ci sono i cassoni della differenziata, all’atro quelli per indifferenziata. Tutti i negozianti versano tutto nei cassonetti indifferenziata posto alla stessa distanza.Naturalmente anche i singoli abitanti dovrebbero fare la loro parte e se necessario multare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche