Cronaca

Mensa allagata. Genitori inviperiti


TARANTO – «Il servizio mensa è stato sospeso per motivi di sicurezza perché i locali sono stati invasi dall’acqua». E’ il grido d’allarme lanciato da alcuni genitori, i cui figli frequentano il “plesso materna” dell’Istituto comprensivo Salvemini di Tramontone. «Ci rivolgiamo a voi – si legge in una delle segnalazioni giunte alla nostra redazione – per riuscire ad esser ascoltati dalle Istituzioni. Le scuole di Taranto soffrono di una carenza di manutenzione e si vive sempre all’insegna dell’emergenza. Ieri siamo stati avvisati che il servizio mensa veniva sospeso per motivi di sicurezza, in quanto i locali mensa e preparazione erano invasi da acqua piovana, giustamente per la sicurezza degli addetti ai lavori e dei piccoli».

Quindi l’appello per un tempestivo intervento. «Ci rivolgiamo alle autorità competenti per un veloce e risolutivo intervento utile a preservare l’incolumità delle persone e la normale ripresa delle attività a “tempo pieno”, in quanto, come si sa, chi sceglie questo tipo di servizio è costretto da situazione lavorative che implicano l’assenza dei genitori in orari considerati normali». Le preghiere dei genitori sembrano essere state ascoltate, o almeno in parte. Stamattina, infatti, si è tenuto il sopralluogo dei tecnici del Comune. «Le lezioni sono riprese ieri, dopo le vacanze di Carnevale – spiega la dirigente scolastica Ida Iannelli. Ho subito informato l’Amministrazione comunale delle condizioni in cui versa la sala mensa dove, a causa di una perdita, l’acqua piovana ha allagato i locali. Per ragioni di sicurezza ho preferito sospendere il servizio. Stamattina, con un geometra del Comune e con i tecnici della ditta incaricata per i lavori, abbiamo effettuato un sopralluogo. La risposta degli organi competenti è stata tempestiva. Anche l’assessore ai Lavori Pubblici Lucio Lonoce si è subito interessato della vicenda». Per il momento, però, il servizio mensa resta sospeso. «Capisco quei genitori che, per motivi di lavoro, hanno difficoltà a tamponare l’emergenza ma io, prima di essere dirigente scolastica, sono mamma e nonna. Sotto questo aspetto non potevo fare altro che vietare l’accesso nei locali allagati». Ora la palla passa al Comune, che dovrà intervenire quanto prima per ripristinare la sala mensa del “plesso materna” della Salvemini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche