Turismo

Ecco il piano di Federalberghi contro l’abusivismo​

«Una piaga che anche quest’estate ha dequalificato l’offerta»

Cronaca
Taranto venerdì 14 settembre 2018
di La Redazione
Turisti in visita a Taranto
Turisti in visita a Taranto © Tbs

«Lotto all’abusivismo, club di prodotto, ottimizzazione delle risorse destinate alla promozione». Francesco Caizzi riconfermato all’unanimità alla guida di Federalberghi Puglia Confcommercio. Lo affiancheranno in qualità di consiglieri: Angelo Basile (Presidente Taranto), Raffaele De Santis (presidente Lecce), e Gino Notarangelo (Presidente Foggia) e Pierangelo Argentieri (Presidente Brindisi) vice presidente.

«Abbiamo condiviso all’unanimità il percorso del prossimo quadriennio - commenta Angelo Basile - che sarà incentrato in tutte le aree provinciali su alcuni temi fondamentali per le imprese del settore e per la crescita dell’economia turistica regionale e locale: la regolamentazione delle locazioni turistiche; la lotta contro la piaga dell’abusivismo nel settore ricettivo, che ha continuato a dilagare anche nell’estate 2018 e che dequalifica l’offerta; la collaborazione con le pubbliche amministrazioni per la condivisione di percorsi sinergici che contribuiscano a fare del turismo un settore di sviluppo economico reale. Sul fronte regionale lavoreremo in collaborazione con l’assessorato, con il quale abbiamo già avuto un primo incontro organizzativo (alla presenza dell’assessore Loredana Capone, del direttore del Dipartimento Aldo Patruno e dei dirigenti e funzionari responsabili di tutte le aree) poco prima della pausa estiva, per giungere: alla definizione e identificazione dei club di prodotto; rendere sempre più efficaci e produttivi gli importanti investimenti sulle campagne di promozione turistica; ottimizzare l’utilizzo dei fondi strutturali europei 2014-2020; arrivare ad una nuova classificazione alberghiera ed extra alberghiera; migliorare il funzionamento dell’Osservatorio regionale del Turismo.

Abbiamo riscontrato grande disponibilità da parte dell’assessore Capone, confidiamo nella continuità del percorso ideato; c’è tanto da fare: la Puglia si è confermata anche quest’anno una regione a forte vocazione turistica, anche se i numeri non in tutte le aree sono stati esaltanti. A Taranto non è andata male, abbiamo confermato il trend della scorsa stagione estiva, avremo un quadro più chiaro a fine mese. Contiamo di fare il punto della situazione in un’assemblea della nostra categoria alla quale parteciperà il presidente regionale Caizzi. Naturalmente continueremo a dare spazio alla formazione del personale del settore attraverso l’attivazione di percorsi dedicati in collaborazione con il nostro Ente Bilaterale per il Turismo guidato da Francesco Palmisano».

Lascia il tuo commento
commenti