22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 16:52:00

Cronaca News

Task force per l’indotto Arcelor Mittal, nulla di fatto

«Inaccettabili 300 esuberi». Il tavolo è stato riconvocato per mercoledì

Cosimo Borraccino
Cosimo Borraccino

«Indotto Mittal, inaccettabili 300 esuberi e l’azienda è latitante sui tavoli istituzionali». Lo afferma Mino Borraccino, assessore regionale allo Sviluppo economico, in riferimento alla crisi che sta tenendo con il fiato sospeso i lavoratori delle aziende impiegate nell’appalto del siderurgico.

«Anche oggi (ieri, per chi legge, ndr) nulla di fatto nella Task Force regionale per l’occupazione riunita in prefettura a Taranto per risolvere la vertenza dei lavoratori dell’indotto Mittal. Rileviamo ancora una volta la drammatica assenza della so cietà franco-indiana che ignora ogni convocazione del tavolo regionale per l’occupazione. La Regione Puglia non resterà a guardare – evidenzia Borraccino – Abbiamo già riconvocato per mercoledì 9 ottobre, alle ore 15, sempre in prefettura, a Taranto, un nuovo incontro al quale abbiamo invitato il prefetto di Taranto, Antonia Bellomo; il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci; il presidente della Provincia, Giovanni Gugliotti, e Confindustria Taranto. Solleciteremo nuovamente la convocazione urgente del tavolo al Mise – conclude l’assessore regionale allo Sviluppo economico – auspicando una risoluzione definitiva della vertenza dei lavoratori dell’indotto per evitare ulteriori 300 esuberi all’ex Ilva di Taranto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche