16 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Maggio 2021 alle 15:41:06

Cronaca

“Non si può chiudere Taranto”. Studenti in Regione


Un’agenda fitta di appuntamenti e la strenua volontà di lottare per la ‘loro’ Facoltà. Gli universitari tarantini di Ingegneria saranno oggi pomeriggio a Bari, per incontrare l’assessore con delega alla Scuola e all’Università, Alba Sasso. Domani tappa in Provincia, dall’assessore Francesco Massaro. Mentre alle 16 di oggi si riunisce, sempre a Bari, il consiglio di dipartimento.

L’allarme sul possibile ridimensionamento del politecnico ionico come anticamera della chiusura è risuonato venerdì nell’assemblea pubblica indetta dalle associazioni studentesche Cinetyk, Csj e Studenti per Taranto. E’ in quella occasione che gli universitari hanno potuto ricevere risposte al loro invito ad essere ascoltati. Tra qualche ora saranno a Bari, per incontrare l’assessore regionale: “L’assessore Sasso” spiega Francesco Todaro, di Studenti per Taranto “venerdì ci ha tranquillizzati. Non è possibile immaginare di chiudere Taranto, ci ha detto dandoci appuntamento per oggi pomeriggio alle 14 e impegnandosi a formare un tavolo che metta insieme l’Università e quindi il Politecnico e gli enti locali, la stessa Regione, la Provincia e il Comune di Taranto. La finalità del tavolo deve essere quella di trovare un accordo di programma per evitare la chiusura. I presupposti ci sono e sono buoni”.

Ma gli studenti a Bari porteranno le loro richieste: “Innanzitutto vogliamo una data per la costituzione di questo tavolo e poi chiederemo che ci siano anche gli studenti al tavolo di confronto”. Gli universitari tarantini hanno le idee chiare e lo hanno ribadito firmando un documento in cui fissano le richieste che, partendo dal mantenimento dell’attuale offerta formativa, arrivano al potenziamento della facoltà di Paolo VI.
Appena due ore dopo l’incontro in Regione, alle 16, si riunisce a Bari il consiglio di Dipartimento con all’ordine del giorno il punto sull’offerta formativa 2013-2014, e sicuramente il caso Ingegneria avrà un ampio spazio nella discussione. Domani sarà la volta della Provincia dove ad attendere, per le 11, studenti e rappresentanti del politecnico è l’assessore Massaro.

“Stiamo ricevendo la solidarietà anche degli studenti baresi che vedono in Taranto un presidio importante, anche dal punto di vista delle ricerche così come di molti professori”. Mercoledì 27 il senato accademico: non ci saranno decisioni su Taranto, per quelle ci sono due mesi di tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche