20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 20 Ottobre 2020 alle 21:48:32

Cronaca

Alan Kurdi, sbarcherà a Taranto nelle prossime ore

La nave ong arriverà nel porto di Taranto nei prossimi giorni e gli 88 migranti verranno identificati presso l'hotspot nel giro di poche ore, già decisi i ricollocamenti.

Alan Kurdi
Alan Kurdi

Il Viminale ha fatto sapere che è Taranto il porto assegnato alla nave Alan Kurdi della Ong Sea Eye, per far sbarcare gli 88 migranti soccorsi al largo delle coste libiche.
Il ministero dell’Interno ha comunicato che “si è appena conclusa la procedura di ricollocazione dei migranti presenti sulla Alan Kurdi, attivata sulla base del pre-accordo raggiunto nel corso del vertice di Malta. La Germania e la Francia accoglieranno 60 migranti, il Portogallo 5 e l’Irlanda 2″.

 

E’ la seconda volta che Taranto viene scelto come place of safety, questo perché accanto al porto vi è uno dei 4 hotspot italiani, centri di identificazione per i nuovi arrivati. Dopo anni di quasi inutilizzo dovuto al calo degli sbarchi, ora l‘hotspot di Taranto torna a farsi centrale, nonostante sia ancora privo di assegnazione. Come per la Ocean Viking sbarcata due settimane fa, i migranti hanno lasciato l’hotspot  dopo soli due giorni, nonostante l’attuale decreto sicurezza abbia prolungato fino a 30 i giorni disponibili per l’identificazione che prima doveva essere sbrigata entro le 48 ore. Restano in città solo i minori non accompagnati, presso il centro Siproimi gestito dal Comune.

La nave Alan Kurdi, imbarcazione gestita dalla ong tedesca Sea Eye era al largo della Sicilia da 7 giorni con a bordo 88 persone soccorse in mare, e nel pomeriggio di oggi  era entrata nelle acque territoriali italiane, a poche miglia dalle coste della Sicilia sud-orientale. “Proprio ora siamo entrati in acque territoriali italiane per cercare riparo dal vento e dalle onde”, aveva scritto Sea Eye su twitter.

Nelle prime ore del mattino, aveva fatto sapere in precedenza la ong, una ventenne era stata evacuata per ragioni sanitarie dalla Guardia costiera italiana. Domenica scorsa, invece, era stata portata a terra una donna incinta.

Nelle prossime ore sbarcherà a Taranto tutti i migranti a bordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche