23 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2021 alle 19:48:24

Cronaca

Pd, ora Vico spera nel ricorso per tornare a Roma


“Osservazioni in merito all’attribuzione dei seggi nella circoscrizione Puglia”. Questo l’oggetto della “contestazione”, inviata agli uffici elettorali, presentata dai candidati del Partito democratico esclusi dal conteggio del Ministero dell’Interno: Federico Massa, Ludovico Vico, Enzo Lavarra e Adalisa Campanelli.

Secondo i ricorrenti l’errore starebbe in una ripartizione svolta seguendo «il risultato ottenuto nella circoscrizione regionale e non quello nazionale».

Il deputato uscente tarantino in un primo momento sembrava avercela fatta ma nel corso della notte di lunedì, sul sito del Ministero dell’Interno, la doccia fredda: due deputati in meno per il Pd, scatta il quinto per Sel, ovvero, la tarantina Donatella Duranti.

«La coalizione di centrosinistra candidato Pierluigi Bersani – si legge nel ricorso – si è vista attribuire 21 seggi su 42 nella circoscrizione Puglia pur essendo la stessa coalizione risultata maggioritaria sul piano nazionale. In virtù della legge elettorale vigente, alla coalizione di centrosinistra dovrebbero attribuirsi il 55% dei seggi elettorali della circoscrizione e dunque almeno 23». In pratica, se il ricorso fosse accolto, a Montecitorio ci sarebbe uno scranno sia per Federico Massa, che per Ludovico Vico.

«All’interno della coalizione di centrosinistra i 21 seggi attribuiti allo stato sono stati ripartiti nel seguente modo: 15 al Pd, 5 a Sel, 1 a Centro Democratico. Erroneamente – è possibile leggere nelle “osservazioni” tale ripartizione prende come dato per la ripartizione il risultato ottenuto nella circoscrizione regionale e non quello nazionale che, viceversa, in ragione di quanto disposto, per tale profilo, dall’art. 83 deve essere utilizzato per l’attribuzione dei seggi alla Camera dei Deputati. Per tali motivi e con espressa riserva di integrazione ed ampliamento, si chiede l’effettuazione della ripartizione ed assegnazione dei seggi nella circoscrizione Puglia secondo le regole innanzi dette».
Anche l’onorevole tarantino, dunque, si aggrappa al ricorso per sperare di tornare a Montecitorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche