Il caso

​Renato Perrini​: «“Mi formo e lavoro”, serve trasparenza​»

Il Consigliere regionale interroga Michele Emiliano

Cronaca
Taranto giovedì 06 dicembre 2018
di La Redazione
Renato Perrini
Renato Perrini © Tbs

«“Mi formo e lavoro” è un’opportunità, una delle poche, che la Regione Puglia ha pensato per i disoccupati italiani e gli extracomunitari con permesso di soggiorno. Ma deve essere un’opportunità per tutti, mentre i disguidi di natura tecnico-informatica che si sono verificati proprio il primo giorno del bando potrebbero aver messo a rischio la partecipazione di tutti coloro che hanno tentato di accedere al portale Sistema Puglia e non sono riusciti ad entrare per un blocco del sistema e presentare la propria domanda nei tempi previsti». Lo afferma il consigliere regionale Renato Perrini in merito all’iniziativa della Regione.

«Il form da compilare da parte del candidato si trovava su un indirizzo esterno al suddetto portale ma bisognava accedere ad una app. Tutto questo può aver costituito un ostacolo a molti che si sono trovati fuori dal bando non per propria volontà ma per un disguido da imputarsi esclusivamente alla Regione Puglia. Per questo motivo - annuncia Perrini - ho presentato un’interrogazione al presidente della Regione, Emiliano, e all’assessore al Lavoro, Leo, per sapere se sono a conoscenza di quanto accaduto e come hanno messo riparo o come intendono farlo. Questa storia richiede un supplemento di trasparenza e non m fermerò fino a quando non l’avrò avuto».

Lascia il tuo commento
commenti