L'iniziativa

​Strutture balneari agibili per l’intero anno​

​Proposta dei consiglieri Bitetti, Cotugno e Mele​

Cronaca
Taranto giovedì 06 dicembre 2018
di La Redazione
Piero Bitetti
Piero Bitetti © Tbs

«Puntare alla destagio-nalizzazione dell’offerta turistica ed evitare inutili oneri a carico dei gestori dei lidi». Ha ricevuto il voto favorevole del Senato l’ordine del giorno che impegna il governo a consentire ai titolari di concessioni demaniali di mantenere installate le proprie strutture, a patto che esse siano in regola e dunque rispettose di tutte le normative paesaggistiche previste in materia.

L’annuncio arriva da Piero Bitetti, Mimmo Cotugno e Vittorio Mele, consiglieri comunali di Taranto Futuro Prossimo e Taranto Bene Comune. «Lo spirito dell’iniziativa parlamentare si inserisce nel quadro del più vasto obiettivo di puntare alla destagionalizzazione dell’offerta turistica ed evitare inoltre inutili oneri a carico dei gestori dei lidi ai quali sarà però richiesto di tenere pulite e sorvegliate, anche di inverno, le zone di propria competenza - sottolineano i consiglieri. Ciò significa fare un salto in avanti per una ottimale gestione degli stabilimenti balneari scongiurando, in qualche caso, anche costosi e inutili contenziosi. In quest’ottica, ci faremo promotori di un’iniziativa in commissione Urbanistica, affinché anche nel territorio di competenza del Comune di Taranto le strutture balneari, previa acquisizione dell’autorizzazione paesaggistica, ai sensi dell’articolo 146 del Codice dei Beni Culturali, possano rimanere in piedi per l’intero anno solare, evitando così che le stesse siano smontate per poi essere rimontate dopo nove mesi.

Complice il clima favorevole di cui gode la nostra terra, questo provvedimento, se otterrà, come speriamo, il consenso necessario, potrà fornire un impulso concreto alla destagionalizzazione della nostra offerta turistica. Tarantini e turisti, appunto, potranno godersi il mare ma usufruendo, non solo nei mesi estivi, dei servizi e dell’assistenza che solo le strutture balneari regolarmente funzionanti potranno garantire. La tanto auspicata diversificazione produttiva si costruisce giorno dopo giorno, con iniziative e provvedimenti tesi a valorizzare le nostre risorse naturali. Anche in questo senso - concludono Bitetti, Cotugno e Mele - si spiega la nostra azione amministrativa e, nello specifico, questo argomento che è stato sottoposto all’attenzione dei colleghi consiglieri»

Lascia il tuo commento
commenti