Cronaca

Cocaina sul tramezzo, arrestato un quarantaduenne in via Dante a Taranto

La droga sequestrata
La droga sequestrata

Ha nascosto su un tramezzo 100 grammi di cocaina: arrestato. I Falchi della Squadra Mobile avevano da tempo messo sotto osservazione Gianni Lupoli, un 42enne tarantino, già noto per reati in materia di spaccio e sospettato di fare da “corriere della droga”. Lupoli, nel corso di servizi di appostamento, era stato notato aggirarsi in via Dante nei pressi di uno stabile, pur abitando in un’altra zona della città. Il 42enne alla vista dei poliziotti ha mostrato sin da subito segni di nervosismo tanto da innalzare il livello di attenzione. La perquisizione eseguita dagli agenti in borghese della Questura ha consentito di recuperare un mazzo di chiavi riguardo alle quali non ha voluto fornire spiegazioni.

I Falchi, che avevano notato l’uomo uscire dallo stabile di via Dante, hanno così provato a entrare in un appartamento che, con molta probabilità, era in uso al 42enne. All’interno della casa, su un tramezzo, è stata rinvenuta una busta di plastica con all’interno tre involucri termosaldati di cocaina per un peso di 100 grammi e in un cassetto della camera da letto sono stati recuperati 170 euro in contanti e un flacone di metadone. Al termine dell’operazione il 42enne è stato dichiarato in arresto e condotto nella casa circondariale. Un’altra operazione antidroga è stata condotta dai carabinieri, a Fragagnano. I militari della Stazione di Fragagnano, con la collaborazione del Nucleo Cinofili di Modugno, hanno fatto cadere nella trappola un 29enne del posto. Durante un servizio finalizzato alla prevenzione dei reati concernenti le sostanze stupefacenti, mentre nel centro abitato di Fragagnano i carabinieri si apprestavano ad effettuare un controllo su un 29enne con numerosi precedenti di polizia, il giovane ha tentato di disfarsi di un sacchetto di cellophane, gettandolo sotto un’auto in sosta. Il movimento è stato notato dai militari, e soprattutto dal cane antidroga che ha fiutato la droga contenuta nel sacchetto. Dopo averlo recuperato i carabinieri hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 45 grammi di marijuana, un grammo di cocaina e circa mezzo grammo di hashish. Quindi, con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il 29enne, su disposizione del pm di turno, è stato sottoposto ai “domiciliari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche