15 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Cronaca

L’addio alla politica del “dottore”. Patrizio Mazza lascia la Regione


«Il mio è un addio definitivo alla politica. Ho testato la città ma il mio impegno non è stato recepito dai tarantini». Il consigliere regionale Patrizio Mazza lascia lo scranno di via Capruzzi. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa (nella foto dello studio R. Ingenito), colui che in città è meglio conosciuto come “il dottore”, ha spiegato le ragioni del suo addio.

«Le motivazioni sono di duplice natura – ha esordito Mazza. Innanzitutto ci sono ragioni politiche ma anche, per così dire, mediche. Reputo, da una analisi fatta approfonditamente, di non essere più adatto a questo momento politico.  In Regione ho sempre espresso le mie posizioni riguardo alle tematiche ambientali e soprattutto in merito all’incompatibilità della grande industria tarantina con l’ambiente.  La politica avrebbe dovuto tuffarsi a capofitto nel lavoro per poi proporre delle alternative ma non lo ha fatto. E’ stata sprecata l’ennesima occasione per dare una svolta alla città».

Patrizio Mazza era stato eletto nelle fila dell’Italia dei Valori. Poi, la scorsa primavera, la candidatura a sindaco con “Cambiamo Taranto”. Per lui, poco più di mille “voti di lista”.

«Sul piano sanitario, ho deciso di lasciare perché la Regione Puglia deve trovare un sistema per valorizzare le professionalità. Per quanto mi riguarda ho provato a testare la città, candidandomi a sindaco, per vedere se i tarantini avessero recepito il mio impegno, ma nulla. Di conseguenza ho deciso di lasciare».

Quindi la decisione di tornare a vestire i panni del medico. «La gente mi ha chiesto ripetutamente e in più circostanze di tornare a fare il medico. Si tratta di un addio definitivo alla politica».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche