27 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Ottobre 2021 alle 18:58:00

Cronaca

Tanfo nell’aria, notte di paura


Un tanfo terribile. Che inonda i polmoni e spaventa il cervello. Notte d’allarme e di paura, a Taranto, ma non solo. Dalla città, ieri sera, al centralino del 115 sono arrivate segnalazioni da via Dante, via Cagliari, via Principe Amedeo, da diverse zone del borgo, addirittura dalla provincia. 

Stamattina, poi, l’allarme è risuonato a Lama, ed a San Giorgio Jonico. Quell’odore acre, nel territorio dei tanti e pesanti insediamenti industriali, ha scatenato un’autentica psicosi. La richiesta d’aiuto non ha lasciato indifferenti i vigili del fuoco, il cui centralino è di fatto il terminale di queste segnalazioni, che hanno inviato una squadra in centro, ieri sera, ed hanno immediatamente ‘girato’ il caso ai tecnici dell’Arpa Puglia. Secondo quanto emerso, gli esperti dell’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente avrebbero per così dire ‘scagionato’ le industrie.

Almeno in questa occasione, infatti, l’origine delle ‘sostanze odorigene’ altro non sarebbe che un particolare tipo di sostanza utilizzata per camini e stufe, molto diffusa a quanto sembra. Da qui le segnalazioni in provincia, con il vento che avrebbe poi fatto arrivare il tanfo sino alla città. Esclusa una ‘pericolosità’ o ‘tossicità’ di quanto i tarantini hanno dovuto respirare. Resta, ovviamente, il disagio, e soprattutto l’inquietudine. Il tono allarmato di molte delle segnalazioni riflette inevitabilmente l’allarme che si vive, ogni giorno, sulla qualità dell’aria che respiriamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche