Cronaca

Imprenditore tarantino truffava l’Enel, denunciato


Truffa dell’energia elettrica: un imprenditore che opera nel settore della pesca denunciato dalla Guardia di Finanza.

Sono stati i militari del Comando provinciale delle Fiamme Gialle, nell’ambito di una serie di interventi finalizzati al controllo economico del territorio jonico, a scoprire un raggiro ai danni dell’Enel perpetrata da un’azienda tarantina.

Nel particolare, i finanzieri del Gruppo di Taranto hanno accertato che la calotta del contatore installato all’interno dei locali dell’attività commerciale era stata forzata ed i circuiti amperometrici erano stati manomessi in modo tale da provocare un errore percentuale negativo pari al 65%, arrecando un danno continuato alla società che eroga il servizio. 

Il contatore era stato poi ricomposto in modo da non far notare alcun segno di manomissione. I militari delle Fiamme Gialle hanno inoltre constatato che la sottrazione di energia elettrica avveniva in tutte le condizioni di carico.il contatore e’ stato quindi sottoposto a sequestro e sostituito, da parte del personale dell’enel, con analogo apparecchio regolarmente funzionante.

Per il rappresentante legale della società è scattata la segnalazione all’autorità giudiziaria per il reato di truffa. Anche nei prossimi giorni i militari del Comando provinciale della Guardia di Finanza proseguiranno nei controlli economici nei confronti di aziende che operano nel territorio jonico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche