Primo Piano

Acquario, una miniera d’oro blu

Taranto ed il “modello Genova”: puntare sul turismo dell’edutainment

Cronaca
Taranto martedì 22 gennaio 2019
di Giovanni Di Meo
L’Acquario di Genova
L’Acquario di Genova © n.c.

Si fa presto a dire Ac­quario. Quello di Genova, modello a cui Taranto guarda come possibile attrattore turistico-culturale, non è una semplice ‘curiosità’ del capoluo­go ligure: è un potente motore di svi­luppo da circa un milione di visitatori l’anno.

«I prossimi 7 e 8 febbraio sarà a Ta­ranto, su mio invito e dopo numerosi contatti da me avuti con la società Costa Edutainment spa, il dott. Se­nes, project manager della predetta società, al fine di visionare eventuali siti da destinare alla creazione a Ta­ranto di un Acquario» ha annunciato il consigliere regionale del Gruppo Misto, Gianni Liviano, il quale ha in­vitato il sindaco Rinaldo Melucci e il presidente della Camera di commer­cio, Luigi Sportelli, per un incontro al quale parteciperà il manager della società che gestisce la struttura geno­vese. L’incontro si terrà il 7 febbraio alle ore 17.30 nella sede della Came­ra di commercio. Incontro nel corso del quale sarà fatto il punto della si­tuazione in merito ai possibili siti in cui allocare l’acquario. Sempre il 7, alle ore 12, il consigliere Liviano e Senes incontreranno a Bari Pasqua­le Orlando, responsabile dell’Autori­tà di gestione dei fondi europei, e il direttore di Puglia Sviluppo. «Stiamo ragionando su una serie di attrattori culturali come strumento di occasio­ne economica e come affrancamento dalla monocultura industriale», spie­ga Liviano: «Taranto deve essere una città che passa da città sul mare a città di mare. Questo progetto, e i temi ad esso collegati, ben si inserisce nella intelaiatura della legge per Taranto».

Inaugurato nel 1992 per l’Expo ce­lebrativo dei 500 anni della scoperta dell’America da parte del genovese Cristoforo Colombo, oggi l’Acquario più grande d’Italia e terzo al mondo per estensione, dopo quelli di Mosca e Valencia, primo per specie anima­li, è gestito dalla Costa - sì, quelle delle crociere, ndr - Edutainment, parola ‘difficile’ dietro la quale però c’è un mondo. Education più enter­tainment, educazione ed intratteni­mento: anche da qui passa il successo genovese, con l’Acquario tra le Tra­vellers’ Choice di TripAdvisor. La stessa Costa Edutainment gestisce gli Acquari - più piccoli - di Cattolica e Livorno. Una struttura di questo tipo a Taranto sarebbe la prima esperien­za nel Meridione.

Lascia il tuo commento
commenti