La novità

​Pulsano-S. Giorgio, rimosso l’autovelox

La soddisfazione del Consigliere comunale pulsanese Angelo Di Lena​

Cronaca
Taranto sabato 09 febbraio 2019
di La Redazione
Angelo di Lena e e l’autovelox rimosso
Angelo di Lena e e l’autovelox rimosso © Tbs

Rimosso l’autovelox sulla Pulsano- San Giorgio Jonico dopo la richiesta del consigliere comunale pulsanese Angelo Di Lena.

“E’ stata una grande battaglia politica e ringrazio pubblicamente il Presidente della Provincia di Taranto e l’Amministrazione di Faggiano per aver accolto le mie motivate richieste”. Non nasconde la sua soddisfazione Angelo Di Lena, promotore dell’istanza per l’eliminazione dell’autovelox, oltre che dell’innalzamento del limite di velocità in un sit in di protesta tenutosi insieme a cittadini e automobilisti il 9 gennaio scorso. “Dopo aver saputo della decisione del Presidente della Provincia e dal Comune di Faggiano di intervenire sull’autovelox sulla S.P.109, Pulsano - San Giorgio sono stato contattato da tantissimi cittadini ed automobilisti di Pulsano.

La vibrata e civile protesta motivata con carte alla mano- dice Di Lena- ha prodotto i suoi frutti e va dato merito al presidente Gugliotti di aver esaminato attentamente la questione che gli avevamo prospettato. Ma non mi fermo qui. Ho scritto anche al Ministero perché la gente chiede, ormai da tempo, una rimodulazione della velocità su quella strada. Le aspettative di una revisione del limite della velocità verso l’alto sulla Pulsano-San Giorgio sono meritevoli di essere accolte dopo i lavori stradali svolti . Continuo la mia battaglia civile per una giusta causa nel rispetto delle istituzioni dello Stato. Ormai ci sono tutti gli elementi per ottenere ciò, visti gli interventi di ripristino per i quali mi sono personalmente battuto in questi anni e ancor di più ora dopo l’eliminazione dell’autovelox da parte della Provincia e del Comune di Faggiano”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Fra ha scritto il 09 febbraio 2019 alle 06:03 :

    Altri soldi pubblici sprecati ,adesso tutte le volte che ci passo con la bici rischierò di essere travolto;in effetti la strada è bruttina ,gi sono diverse buche ,non c'è illuminazione ,,non ci sono i guardrail,in pratica nulla ,ma l'unico difetto è che scappano come i dannati ;posso confermare che da quando avevano ripristinato l'apparecchio ,la velocità delle auto era molto ridotta e con la bici mi sentivo più sicuro ,adesso non più . Rispondi a Fra

    Paolo Neruda ha scritto il 14 febbraio 2019 alle 08:55 :

    Puoi chiedere al comune di far costruire una pista ciclabile, come molte città hanno gia. Ma quella strada farsela a 50 km/h è come andare a sciare e indossare gli scarponi invece degli sci. Rispondi a Paolo Neruda