Cronaca News

Parcheggiatore abusivo riga l’auto di una donna che non ha voluto pagare. Denunciato

Proseguono nel Capoluogo ed in Provincia i servizi di controllo nell’ambito del progetto “Comunità Sicure”

questura di Taranto
La questura di Taranto

Proseguono nel Capoluogo ed in Provincia i servizi di controllo nell’ambito del progetto “Comunità Sicure”, svolti dal personale della Questura e dei Commissariati distaccati, in collaborazione con  Enel, Asl e le Polizie Locali dei comuni coinvolti.

Numerosi i controlli ad esercizi commerciali, bar e luoghi di ritrovo, nonché i posti di controllo lungo le maggiori arterie cittadine e provinciali.

Tra i numerosi locali, la Squadra Amministrativa della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura ha accertato in un circolo ricreativo sito nel centro di Taranto l’assoluta mancanza di autorizzazione nella somministrazione di alimenti e bevande. Sono state quindi elevate sanzioni amministrative nei confronti del titolare per un importo di circa 5mila euro.

In piazza Archita, i poliziotti del Commissariato Borgo hanno fermato un 30enne tarantino, parcheggiatore abusivo, per aver rigato una macchina parcheggiata poco prima da una donna che aveva rifiutato di assecondare la sua richiesta di denaro. L’uomo, già destinatario di un DASPO urbano per il periodo di un anno emesso lo scorso giugno dal Questore di Taranto dr. Giuseppe Bellassai, è stato denunciato.

Un “topo d’auto” è stato colto sul fatto dai poliziotti mentre era intento a rubare all’interno di un’auto parcheggiata in via Viola. Il ladro, un pregiudicato  tarantino di 41anni, approfittando della zona poco illuminata, armato di martelletto frangivetro, aveva appena infranto il finestrino anteriore dell’auto e, dopo aver rovistato all’interno dell’abitacolo, si era impossessato di un paio di occhiali di marca. Immediatamente bloccato dagli agenti, il 41enne ha cercato di disfarsi del piccolo martello lanciandolo sotto le auto in sosta.

Nel corso del primo controllo il fermato è stato trovato anche in possesso di un piccolo coltello a serramanico della lunghezza complessiva di 16 cm che è stato poi posto sotto sequestro insieme al martelletto poi recuperato dai poliziotti. Accompagnato negli Uffici del Commissariato  il ladro  è stato arrestato .

Il Commissariato di Martina Franca ha denunciato un giovane, autore del tentato furto di un furgone, non andato a buon fine solo per il pronto intervento del proprietario del mezzo. Successivamente, lo stesso ladro è stato colto sul fatto dai poliziotti mentre cercava di rubare da un cantiere edile recintato,  alcuni blocchi  di marmo già lavorato.

Il giovane, un 21enne originario della provincia di Bari, era già stato denunciato lo scorso settembre per il furto di un defibrillatore installato nei pressi di una Chiesa del centro cittadino. Oltre alla denuncia per il 21enne, è stato proposto il Foglio di via obbligatorio dal comune della Valle d’Itria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche