27 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Ottobre 2021 alle 16:59:00

Cronaca

Gestivano un’officina abusiva. Denunciati in tre per ricettazione


SONY DSC

STATTE – Gestivano un’officina abusiva. Dentro avevano pezzi di ricambio, molto probabilmente rubati e rifiuti tossici accatastati. In tre sono stati denunciai; E’ questo il bilancio dell’ultima operazione, messa a segno della giornata di ieri, dei Carabinieri della Stazione di Statte che hanno sequestrato l’officina. 

Ad essere denunciati per ricettazione in concorso e discarica un 45enne ed un 52enne di Taranto e un 30enne di Statte, di cui solo uno già noto alle forze dell’ordine.

Già da alcuni giorni i militari avevano notato un sospetto viavai di persone in corrispondenza di un fabbricato ubicato proprio nel centro del paese, pertanto, nella mattinata di ieri, hanno predisposto uno specifico servizio al fine scoprire la natura di tali movimenti.

Durante i controlli nel capannone, di circa 500 metri quadrati, i Carabinieri hanno constatato che all’interno vi erano stoccate numerose parti meccaniche di autoveicoli: paraurti, parafanghi, cofani, fari ed altro ancora, riguardo ai quali i tre soggetti, sorpresi nel fabbricato, non erano in grado di giustificare la provenienza.

Inoltre, parte dei locali erano stati adibiti ad autocarrozzeria abusiva, mentre il materiale di risulta di tale illecita attività, come vernici, solventi, acidi ed altro materiale altamente inquinante era stato gettato, senza alcuna precauzione, nel sottostante seminterrato, trasformato in una vera e propria discarica.

I pezzi di ricambio trovati sono stati sequestrati, poiché verosimilmente di provenienza illecita.

Sottoposto a sequestro anche l’intero fabbricato situato proprio nel centro della cittadina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche