15 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Maggio 2021 alle 14:20:20

Cronaca

Maltratta la famiglia, finisce in manette


TORRICELLA – Ha maltrattato convivente e figlia di tre anni. Un trentatreenne macedone è stato arrestato dai carabinieri.

Nella serata di ieri è scoppiata una violenta lite in un’abitazione di Torricella, dove il giovane teneva segregate la convivente, una 43enne di Torricella, e la figlioletta.

Le ha minacciate e picchiate e allora la donna, già vittima in passato di maltrattamenti da parte del compagno è riuscita a telefonare ai carabinieri della locale caserma, i quali subito dopo hanno fatto irruzione nell’abitazione e sono riusciti ad immobilizzare il trentatreenne “manesco”.

Il cittadino macedone è stato, quindi, arrestato con le accuse di lesioni personali, maltrattamenti in famiglia e minaccia ed è stato condotto nella casa circondariale di Taranto, a disposizione del magistrato di turno, d.ssa Giovanna Cannarile. La malcapitata è stata invece trasportata al pronto soccorso dell’ospedale “Giannuzzi” di Manduria dove le sono state riscontrate lesioni guaribili in otto giorni. Continua incessante l’attività dei carabinieri della Compagna di Manduria, agli ordini del capitano Luigi Mazzotta, a tutela delle donne che quotidianamente vengono maltrattate e perseguitate da persone a loro legate sentimentalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche