11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Maggio 2021 alle 21:25:15

Cronaca

Marò, interviene anche il Capo dello Stato


”Il Governo italiano si sta adoperando per una composizione amichevole con l’India sulla base del diritto internazionale, come espressamente auspicato anche dal Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon”. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso ieri sera dal Quirinale dove sono saliti i ministri Terzi, Di Paola e Severino per ragguagliare il Capo dello Stato Giorgio Napolitano della vicenda.

 

Intanto la tensione tra Italia e India resta altissima dopo la decisione di Roma dell’11 marzo scorso di non rimandare in India i due fucilieri della Marina, accusati di aver ucciso due pescatori indiani scambiandoli per pirati, ai quali era stato concesso di far rientro in patria per votare alla fine di febbraio.

Martedì l’India ha ordinato all’ambasciatore italiano a Delhi di non lasciare l’India perchè dovrebbe presentare entro il 18 marzo una memoria sul caso dei marò alla Corte suprema indiana.

E ieri è stato dirameto un duro comunicato in cui l’India accusa Roma di violare “ogni regola della prassi diplomatica” e minaccia che “ci saranno conseguenze nei nostri rapporti con l’Italia” se i marò non torneranno in India.

Sempre ieri il governo indiano ha allertato tutti gli aeroporti per impedire all’ambasciatore italiano di lasciare il Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche