Cronaca

“Naso elettronico per combattere il cancro”


Anche Taranto deve rientrare nel progetto di ricerca che mira ad individuare i marker tumorali dall’analisi del respiro dei soggetti sotto esame proprio attraverso l’impiego del naso elettronico. E’ quanto si legge in una nota diffusa dal Sindaco, Ippazio Stefàno nella quale si annuncia che  sono già stati presi contatti preliminari col prof. Corrado Di Natale, Ordinario dell’Università Tor Vergata di Roma.

L’idea del Sindaco «è quella di selezionare un campione rappresentativo di cittadini, scelti fra i lavoratori dell’Ilva e i residenti del quartiere Tamburi, da sottoporre all’analisi del respiro al fine di valutarne lo stato di salute ed intervenire all’occorrenza tramite una diagnosi precoce».

«Parlare di naso elettronico – scrive Stefàno – potrebbe sembrare un’idea bizzarra, in realtà è un strumento ormai di uso comune nel campo della ricerca scientifica. Il naso elettronico è un sistema di sensori di diverso tipo in grado di analizzare sia qualitativamente che quantitativamente il contenuto dei gas con cui entrano in contatto».

Il Sindaco ha già messo in agenda l’incontro con il prof. Di Natale, in occasione del suo prossimo viaggio istituzionale a Roma, per meglio definire insieme i dettagli dell’accordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche