24 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Ottobre 2021 alle 19:52:00

Cronaca

“No caro Sindaco, a Tamburi chi inquina paghi”


Tarantorespira non ci sta: chi inquina paghi il costo della bonifica. Questo in estrema sintesi il messaggio che Comitato Tarantorespira indirizza al Sindaco Stefàno 

«Il sindaco Stefàno – scrivono Giovanni Carbotti e Vittoria Orlando a nome di Tarantorespira- ha ordinato per il quartiere Tamburi che siano i privati a bonificare i loro terreni. L’ordinanza del Sindaco si riferisce a quei terreni privati del Rione Tamburi situati nelle adiacenze di quelli pubblici già sottoposti a sequestro e risultati contaminati da inquinanti come metalli pesanti, ipa, pcb e diossine. In sostanza l’Ordinanza del Sindaco addosserebbe sui proprietari dei terreni l’obbligo della relativa bonifica».

«Tarantorespira – conclude la nota – chiede invece che venga applicato il principio “chi inquina paga”, contenuto nell’articolo 1 della Direttiva 35/2004 (*) e recepito dal Codice dell’Ambiente. Gli obblighi di rimuovere gli effetti dell’inquinamento non possono essere imputati a coloro che ne sono vittime».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche