11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Maggio 2021 alle 21:25:15

Cronaca

Sgominata la banda dei negozi. Due arrestati


TARANTO – Sgominata la banda dei negozi del centro. Gli agenti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile hanno fermato due cittadini di origine marocchina e denunciato in stato di irreperibilità un loro connazionale, presunti responsabili dei furti messi a segno, nelle ultime settimane, in alcuni grandi magazzini. I “Falchi” avevano raccolto numerose denunce da parte di responsabili di negozi situati nel Borgo riguardo a furti compiuti nelle ore di apertura al pubblico. Le prime indagini da parte dei poliziotti avevano accertato che i presunti responsabili di questi episodi potevano essere di origine nordafricana.

Nel corso di servizi di appostamento in una via del centro gli agenti in borghese hanno fermato due ragazzi di origine marocchina molto somiglianti alle descrizioni raccolte nel corso dei precedenti accertamenti. I due, Hassan Rodouane di 26 anni e Rachid Es Saqi di 32, sono stati condotti negli uffici della Questura perquisiti e trovati in possesso di una tronchese che presumibilmente veniva usata per tagliare le placche antitaccheggio. I poliziotti hanno poi scoperto che Es Saqi, che tra l’altro aveva una patente di guida falsa, era destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Velletri, nello scorso mese di dicembre, a seguito di una grossa operazione antidroga e che il suo connazionale Rodouane, era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Taranto. Nel giro di poco hanno identificato un terzo magrebino, un 26enne ritenuto responsabile dei furti. Nella sua camera da letto rinvenuta merce rubata per un valore di circa 5mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche