15 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Cronaca

Hashish nel cofanetto. Un arresto a Talsano


SONY DSC

TARANTO – In un cofanetto aveva nascosto decine di dosi di droga pronte per essere smerciate.

Giuseppe Chiulli, ventinovenne, è finito nella trappola nel corso della incessante attività dei carabinieri del Comando provinciale per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella serata di ieri i militari in borghese del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo, diretti dal capitano Fabio Bianco, hanno condotto l’ennesima operazione antidroga procedendo a perquisire l’abitazione di Chiulli che risiede nel quartiere Paolo VI, ma che ha, di fatto, la base logistica per lo spaccio della droga in via Lorenzo il Magnifico, a Talsano. Proprio nell’abitazione della borgata i carabinieri hanno rinvenuto, ben nascosti all’interno di un cofanetto posto sulla credenza del soggiorno, 65 grammi di hashish suddivisi in 62 dosi confezionate con carta stagnola e pronte per lo smercio.

Nel corso della perquisizione è stato recuperato, inoltre, un bilancino di precisione e altro materiale utilizzato per preparare le dosi.

Il giovane, condotto nella caserma “Ugo de Carolis” di viale Virgilio, è stato dichiarato in arresto per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente e, dopo le formalità di rito, trasferito nella casa circondariale di largo Magli, come disposto dal magistrato di turno.

La droga sequestrata dai militari dell’Arma, sarà analizzata dai loro colleghi del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale.

La scorsa settimana i carabinieri del Comando provinciale hanno arrestato tre ventenni , incensurati trovati in possesso di dosi di droga già pronte per essere spacciate. Il primo a finire nella rete un giovane che spacciava sul Lungomare, il secondo sorpreso con mezzo chilo di “fumo” e il terzo dopo aver nascosto nel computer e nelle scarpe 200 grammi di hashish. In città quasi un arresto al giorno per droga. Un trend davvero preoccupante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche