27 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Ottobre 2021 alle 14:57:00

Cronaca

“Sei mia”, botte alla ex e al nuovo compagno


Prima l’aggressione, con ogni probabilità per gelosia, poi il furto e l’incendio dello scooter. Nella serata di domenica, gli agenti della Squadra Volante, hanno tratto in arresto Michele Grimaldi, pregiudicato tarantino di 31 anni, per lesioni e rapina.

Intorno alle 19.30, un equipaggio della Squadra Volante è intervenuto in una via del centro a seguito di una richiesta di aiuto giunta alla Sala Operativa 113, da parte di una giovane donna. Sul posto gli agenti apprendevano dalle dichiarazioni della ragazza che mentre era ferma con il suo scooter, un Piaggio Liberty 125, insieme al suo fidanzato, era avvicinata da Grimaldi, con il quale in passato aveva avuto una relazione sentimentale.

Quest’ultimo improvvisamente li aveva aggrediti colpendo violentemente e ripetutamente entrambi con un casco da motociclista. I due giovani dopo i primi attimi di smarrimento, per evitare peggiori conseguenze riuscivano a sottrarsi all’aggressione allontanandosi dal posto e lasciando di fatto incustodito lo scooter. Grimaldi, dopo l’aggressione, avrebbe approfittato del momento impossessandosi del motociclo di proprietà della ragazza dileguandosi a gran velocità.

Gli agenti si sono subito recati prima presso il domicilio dell’aggressore, dove quest’ultimo risultava ristretto agli arresti domiciliari, e non trovandolo lo rintracciavano successivamente mentre usciva da casa dei suoi genitori, perche in possesso di un permesso per le festività pasquali. I poliziotti così dopo averlo fermato, lo hanno condotto in Questura, dove al termine degli accertamenti lo hanno tratto in arresto. Nel frattempo mentre erano ancora in atto le ricerche dello scooter rapinato, alla Sala Operativa della Polizia di Stato giungeva notizia da parte dei Vigili del Fuoco che segnalavano un loro intervento a seguito di uno scooter incendiato.

Nonostante le fiamme avessero quasi del tutto distrutto il motociclo, il personale dei Vigili del Fuoco riusciva a fornire la targa che corrispondeva proprio a quella del Liberty appena rapinato alla coppia. I due malcapitati fidanzati, a seguito dei colpi ricevuti, si sono recati successivamente presso il pronto soccorso dell’Ospedale SS. Annunziata dove sono state diagnosticate loro lievi contusioni multiple al fianco, alla schiena ed alla coscia guaribili in 5 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche