Cronaca

Saltano i riti della settimana santa, rammarico del sindaco di Pulsano

Rammarico da parte del Sindaco Lupoli " L'attesa ci farà vivere più intensamente la bellezza dei riti"


L’annuncio nel pomeriggio da parte dei Priore Minelli e Dimaggio.
“Fratelli e Sorelle carissimi, non potendolo fare attraverso i soliti canali di informazione, dopo tanti giorni di attesa e speranza affinchè la situazione della pandemia scatenata dal “ Coronavirus” potesse migliorare, a seguito di delibera del C. d. A. che mi ha affidato quale “ DECANO “ tra i Confratelli, il triste incarico, di comunicare quanto deciso,

informo che:
Al fine di tutelare la salute pubblica di Confratelli, Consorelle e Fedeli in osservanza dei recenti Decreti Civili ed Ecclesiastici emanati, che hanno disposto l’ ANNULLAMENTO dei Riti della Settimana Santa dell’anno in corso, alla data odierna, la prospettiva tanto temuta da alcune settimane di non poter
svolgere i Tradizionali Riti della Settimana Santa, si è concretizzata.
Inoltre seppure consentito dal Decreto Pontificio emanato dalla Congregazione del Culto Divino con prot. 153/20 del 19.03.2020 è stata deliberata la non applicabilità del trasferimento dei Tradizionali Riti, a GIUDIZIO DEI VESCOVI DIOCESANI, al 14 e 15 Settembre c.a. poiché non avrebbe senso svolgere queste espressioni di pietà popolare in un periodo diverso da quello considerato il fulcro e la centralità dell’anno liturgico per la Chiesa Universale.
Alla luce di quanto esposto, invito tutti in sinergia con il Padre Spirituale e i Sacerdoti, a pregare più intensamente affinchè questa tempesta si allontani quanto prima dal Popolo di Dio, invocando la Vergine Santissima del Monte Carmelo”.

Rammarico e comprensione  per il Sindaco Franco Lupoli.

“Possono i “patrimoni immateriali” diventare attrattori turistici per uno sviluppo ecosostenibile dei territori, soprattutto ora che i riti processionali pasquali della Settimana Santa, da poco sono stati classificati dalla giunta regionale, come “Patrimonio Immateriale della Puglia, mi sto facendo promotore quindi assieme all’Arciconfraternita e l’amministrazione tutta di inserire Pulsano in questo elenco.

Va l’abbraccio a tutti coloro i quali con passione animano il paese in una settimana così sentita per l’intera Comunità Pulsanese.

Pregheremo da casa  conclude Lupoli, ma l’attesa per l’anno prossimo sarà ancora più viva e vibrante.

Parole di conforto anche dal delegato alla Comunicazione e al Turismo del Comune, confratello dell’Ordine Carmelitano di Pulsano Antonio Basta .

Ci tengo  particolarmente a ringraziare i giovani fedeli che con Passione quotidianamente ci fanno rivivere l’importanza dei riti attraverso i social .

Il mio abbraccio più grande è rivolto a loro e a tutta l’amministrazione dell’Arciconfraternita  , uomini e donne animati da una grande Passione e in particolare a Giovanni e a Franco ( Priori dell’Arciconfraternita).

Li vivremo da casa, ma Pulsano senza i Riti della Settimana Santa , è come un bambino senza il proprio certificato d’identità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche