17 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Ottobre 2021 alle 21:47:00

Cronaca

A fuoco pescheria. Torna lo spettro del racket


Un attentato incendiario ha distrutto la notte scorsa una pescheria, di prossima apertura, situata a Torre Ovo, nella marina di Torricella.

In piena notte ignoti hanno forzato la finestra di un’abitazione adiacente al locale e dopo aver praticato un foro in una parete della casa sono penetrati nella pescheria. Per gli attentatori che hanno agito indisturbati in quanto la casa è abitata solo in estate, è stato un gioco da ragazzi cospargere di liquido infiammabile l’esercizio commerciale e appiccare il fuoco. Il rogo ha distrutto gli arredi, il banco di venduta e i frigoriferi provocando danni ingenti.

Appena è stato lanciato l’allarme sul posto sono piombati i vigili del fuoco i quali hanno provveduto a spegnere l’incendio. A Torre Ovo sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Torricella e della Compagnia di Manduria. Gli investigatori dell’Arma in queste ore stanno lavorando per risalire agli autori dell’attentato incendiario e per scoprire il movente. Si seguono più piste anche se viene privilegiata quella che porta dritto al racket.

Non è escluso, infatti, che possa trattarsi di un avvertimento di matrice estorsiva. Lungo la litoranea salentina altre volte i gruppi specializzati nelle estorsioni hanno colpito esercizi commerciali e chioschi che entrano in funzione solo nel periodo estivo. Il racket torna, quindi, all’attacco nel versante orientale della provincia.

Attentatori senza scrupoli che seminano distruzione usando liquido infiammabile ma anche tritolo. Intanto le forze dell’ordine intensificheranno i controlli proprio per contrastare le incursioni della criminalità nei confronti di commercianti e di imprenditori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche